Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:05 METEO:PIOMBINO17°29°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo speciale social di Cook dal Vinitaly

Lavoro venerdì 01 marzo 2024 ore 19:22

Jsw, firmato il protocollo d’intesa per Piombino

Poste le basi per il rilancio del polo siderurgico di Piombino. Il 7 marzo tavolo di aggiornamento con sindacati e vertici delle due aziende



PIOMBINO — È stato siglato il protocollo d'intesa tra il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Regione Toscana, Comune di Piombino e Jsw Steel Italy per il rilancio del sito siderurgico di Piombino che prevede anche il riavvio della produzione di coils laminati a caldo per salvaguardare l'occupazione e ridurre l'importazione di prodotti siderurgici in Italia da Paesi extra Ue.

Come riferito in una nota del ministero, gli accordi prevedono tre mesi di lavoro per giungere alla firma di un accordo di programma.

Secondo il ministro Adolfo Urso sono state poste le basi per il rilancio del polo siderurgico di Piombino restituendo centralità a un'area che, per la trasformazione dell'acciaio, da sempre è stata un punto di riferimento in Italia e in Europa.

Questo protocollo di intesa, ricordiamo, fa seguito all'analogo sottoscritto con Metinvest lo scorso 17 Gennaio. A ritmo serrato dovranno seguire i lavori tecnici così da arrivare in tempi brevi a sottoscrivere l'Accordo di programma e rinnovare quello del 2018.

Soddisfatto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che con questa intesa “il Gruppo Jsw fa un passo nella direzione giusta per assumere a breve degli impegni vincolanti, in modo complementare al nuovo progetto di Metinvest, chiedendo al contempo un sostegno nazionale per i propri investimenti secondo le norme e procedure previste. La Regione - ha proseguito - è pronta a fare la sua parte al tavolo di lavoro per la definizione dell'accordo di programma, dovendo necessariamente equilibrare investimenti, tutela occupazionale ed ambientale, sviluppo infrastrutturale ed energetico". Giani ha inoltre chiesto di garantire l'ammodernamento del treno rotaie come primo passo, necessario e propedeutico, per gli aiuti pubblici.

Per il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, "questo documento, sommato a quello analogo sottoscritto con i nuovi investitori Metinvest e Danieli, rappresenta il fondamento di un progetto unitario di rilancio della siderurgia del territorio finalmente concreto. E' la base da cui partiamo per far tornare Piombino al centro della siderurgia nazionale ma con impianti moderni e all'avanguardia in materia di tutela ambientale, lontani dalla città e senza conseguenze sulla diversificazione economica, sul turismo e sulla salute dei cittadini. Sono queste condizioni essenziali per uno sviluppo dell'industria concreto e compatibile con le esigenze della città, della comunità e dei lavoratori". 

Il ministro Urso sarà a Piombino il 7 marzo alle 17.30, per presiedere un tavolo di aggiornamento sui rilancio del polo siderurgico. Alla riunione saranno presenti le rappresentanze sindacali, i vertici delle due aziende e i rappresentanti della Regione Toscana, del Comune di Piombino e dell'Autorità portuale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno