Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO16°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Istruttore morto, così Federico Baratto faceva lezioni di volo con il deltaplano

Politica mercoledì 17 marzo 2021 ore 16:18

Jsw, Pd firma una interrogazione parlamentare

Andrea Romano

Porta la firma di Andrea Romano e Martina Nardi l'interrogazione al Mise per conoscere impegni di Governo e azienda per Jsw



PIOMBINO — Dopo l'incontro avvenuto nei giorni scorso tra il deputato Pd Andrea Romano e le organizzazioni sindacali al presidio permanente organizzato presso la portineria dello stabilimento Jsw per sollecitare un piano d'azione per il futuro dello stabilimento piombinese, ecco presentata una interrogazione a risposta scritta presentata oggi alla Commissione Attività Produttive di Montecitorio, insieme alla collega Martina Nardi.

"Un passo indispensabile affinché tutte le istituzioni coinvolte, a livello nazionale e locale, continuino ad esercitare la massima attenzione su una realtà produttiva che interessa migliaia di famiglie e che coinvolge il futuro industriale della Toscana", ha commentato Romano.

In base alle comunicazioni diffuse dall'aziende nei mesi scorsi, risulta presentata al Ministero dello Sviluppo economico una bozza di piano industriale da fine Gennaio 2021. Ad oggi, come viene ricordato anche nell'interrogazione parlamentare, le Organizzazioni Sindacali lamentano di non essere state messe a conoscenza del piano e hanno dato vita ad un presidio permanente presso la portineria dello stabilimento Jsw Steel Italy che dovrebbe durare fino alla convocazione al Mise, allo scopo di avere risposte ufficiali in merito agli impegni dell’azienda e del Governo.

Tra l'altro il precedente Governo, nelle ultime interlocuzioni, aveva ribadito il valore strategico dell'impianto di Piombino e confermato l’intenzione di valutare l'ingresso nel capitale della società holding e la disponibilità di Rfi a sottoscrivere un contratto decennale per 900 milioni di euro per l’acquisto di materiale rotabile.

Con l'interrogazione dunque si chiede di sapere "se il Piano industriale sia stato presentato al Ministro interrogato e sia completo anche del piano finanziario, quali azioni intenda assumere in merito agli impegni sottoscritti dal Governo, se ancora viene contemplato l’intervento dello Stato nel capitale sociale dell’azienda e in questo caso quali siano le modalità di definizione del valore dell’azienda".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Presentato un ordine del giorno per chiedere al Comune di prendere una posizione contro questa ipotesi nelle campagne del borgo
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica

Attualità