QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°23° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 19 luglio 2019

Cronaca lunedì 31 ottobre 2016 ore 14:00

"Il Quagliodromo non c'entra con i lavoratori"

"C'è chi si nasconde dietro le quaglie e chi dietro i lavoratori", così il Movimento 5 Stelle ha commentato le motivazioni della Variante in consiglio



PIOMBINO — Il recente consiglio comunale, l'adozione della Variante Aferpi, la preoccupazione per le sorti delle famiglie e le accuse velate di populismo esternate durante gli interventi degli amministratori in consiglio comunale hanno mosso il Movimento 5 Stelle a non spegnere i riflettori su quella che è divenuta una vera e propria bagarre politica. 

"Inaccettabile l’atteggiamento irresponsabile con il quale la maggioranza sta dividendo ulteriormente una città già da tempo divisa, mettendo in contrapposizione lavoratori e cittadini, inventandosi un nesso strumentale fra 3.000 posti di lavoro e la cessione ad uso privato di un’area di interesse pubblico - si legge in una nota del M5s - o, ancor peggio, la determinazione del percorso di un’infrastruttura vitale come la 398". 

Per il Movimento si dovrebbe tornare al Mise per rivedere gli accordi di programma se l'azienda vuole occupare una nuova area inizialmente non contemplata. 

"Noi non abbiamo mai chiesto il blocco della variante, - hanno sottolineato - che in ogni caso è necessaria per la realizzazione del piano industriale, noi avevamo coscienziosamente chiesto una breve sospensione del procedimento di adozione per ottenere, con l’unanimità del Consiglio Comunale, la revisione dei punti riguardanti il secondo lotto della 398 ed il Quagliodromo, con il risultato che l’azienda avrebbe avuto i necessari titoli autorizzativi per chiedere finanziamenti e, almeno fino a comprovata necessità contraria, il territorio avrebbe mantenuto l’ottimale indirizzo". 

Per i pentastellati è troppo facile banalizzare la discussione "facendo leva sul malessere di molte famiglie che non vedono un futuro", dal momento che di progetti definiti e finanziamenti certi non si sono visti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Cultura