Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:10 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Attualità domenica 21 agosto 2022 ore 08:14

“Valutare strada per sicurezza e tutela comunità”

Il porto di Piombino

Nella lettera al Comitato tecnico regionale le preoccupazioni dopo l’incendio in porto e il nubifragio dei giorni scorsi



PIOMBINO — Il Comitato Salute Pubblica e La Piazza hanno firmato una lettera aperta indirizzata al comitato tecnico regionale della Toscane, ai vigili del fuoco e al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, nonché commissario per la messa in funzione di un rigassificatore nel porto di Piombino. Nella lettera i due comitati pongono l’accento sulla necessità di approfondire il caso degli incidenti in porto e il verificarsi di eventi atmosferici avversi, come accaduto nei giorni scorsi.

Riportiamo la lettera integralmente:

“Il progetto presentato dalla Soc. Snam al Commissario Straordinario Eugenio Giani, relativo alla installazione in porto a Piombino della Nave Golar Tundra, è in itinere. Vari Enti, chiamati a esprimere pareri, hanno richiesto integrazioni e dati, non ritenendo sufficienti gli studi presentati, inoltre associazioni, cittadini e comitati hanno presentato numerose osservazioni.

La cittadinanza ha più volte rappresentato in assemblee e iniziative pubbliche le proprie preoccupazioni, tenuto conto della specificità del luogo, un porto piccolo, con un solo canale di ingresso e uscita, con intensi traffici turistici, industriali e commerciali e vicino alle abitazioni.

In questo contesto gli eventi atmosferici violenti e avversi registrati in questi giorni e, non solo, unincidente in porto, hanno alimentato ulteriori preoccupazioni e discussioni in città.

In data 15 Agosto a bordo della nave Agios Nikolaos, ormeggiata presso il pontile in dotazionedell’industria siderurgica Jsw, si è verificata un’esplosione (il pontile si trova nelle vicinanze della banchina individuata per l’attracco della Nave Golar Tundra) che ha reso necessario l’intervento dei VVFF, militari marittimi, operatori del 118 in soccorso del personale della nave. L’emergenza si è protratta per circa tre ore.

L’episodio in città ha destato apprensione, pensando a cosa potrebbe succedere se incidenti del genere capitassero alla metaniera e al rigassificatore, tanto più che a distanza di un giorno da questo evento, sulla costa piombinese, come in altre zone, si è verificato un violento nubifragio. In tali condizioni climatiche, oramai non più sporadiche per i cambiamenti climatici in atto, come ci informano gli esperti, gli incidenti in porto e in rada non sono impossibili, del resto è già successo nel 2021 quando due traghetti, a causa del maltempo, sono entrati in collisione causando scintille e tanta paura.

Non vogliamo esprimerci sul commento del Commissario che ha definito ordinario l’incidente di ferragosto, Commissario che ha redarguito chi avrebbe alimentato, a suo dire, allarmismi fino a domandarsi se quel porto fosse veramente idoneo ad ospitare un rigassificatore.

Quello che ci conforta è sapere che il progetto presentato dalla Snam sarà al vaglio di Organi e Uffici tecnici altamente specializzati, come il Comitato Tecnico della Regione Toscana composto dal Dirigente regionale dei Vigili del fuoco e alti Funzionari dei Vigili del fuoco, Ingegneri di cui apprezziamo impegno e professionalità, garanzia per il ruolo svolto a tutela della collettività,dimostrato al Paese in ogni occasione.

Siamo certi che i rappresentanti di suddetti organi e uffici sapranno, verso il Paese e le Istituzioni, rispondere a quanto sancito dalla nostra Costituzione, con le recenti modifiche all’art.9 che amplia la tutela dell’ambiente, della biodiversità, degli ecosistemi e degli animali e, ancor più, all’art.41 che sancisce come la salute e l’ambiente siano paradigmi da tutelare da parte dell’economia, al pari della sicurezza, della libertà e della dignità umana. Siamo altresì convinti che i funzionari pubblici coinvolti in questa istruttoria si atterranno a quanto disposto dai principi sanciti dalla Costituzione ed è per tali rilevanti motivi che confidiamo nella capacità di questi organi di valutare la strada più giusta per la sicurezza e la tutela degli interessi presenti e futuri della nostra comunità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità