Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Politica mercoledì 17 marzo 2021 ore 07:41

Ospedale Valli Etrusche, primi passi del progetto

L'ospedale Villamarina

Avvenuto un sopralluogo tecnico a Piombino per la Procreazione Medica Assistita, mentre la giunta regionale ha deliberato il piano per attrarre medici



PIOMBINO — Mentre a Piombino parte la raccolta firme promossa dal Comune di Piombino in difesa della qualità e della quantità dei servizi sanitari e a tutela della salute (leggi qui sotto l'articolo collegato), il consigliere regionale Gianni Anselmi, attraverso i social, ha aggiornato rispetto al percorso illustrato dall'assessore regionale alla Salute Simone Bezzini per gli ospedali di Cecina e Piombino. 

"Le novità rispetto a quanto annunciato sono due. - si legge nel suo post pubblicato su Facebook - La prima è che ieri si è svolto un primo sopralluogo tecnico a Piombino per verificare gli spazi dove collocare la Procreazione Medica Assistita. La seconda, molto importante, è che ieri la Giunta regionale ha deliberato la partenza del progetto sulla attrattività per i medici negli ospedali periferici, individuando l’ospedale delle Valli Etrusche (Cecina-Piombino) come progetto-pilota nel quale sperimentare un modello che avrà valore regionale e nazionale sugli incentivi professionali ed economici e la messa in rete dei servizi".

"Questo è quello su cui mi ero impegnato ed è sicuramente un passaggio importante nell’attenzione prestata allo sviluppo dei servizi sanitari nel nostro territorio che ha una serie di problemi da risolvere e che si è scelto di affrontare in modo innovativo. - ha sottolineato - Di fronte a questo, che racconto dopo che è accaduto perché ho imparato da alcuni miei eccessi di fiducia, leggo che il Comune di Piombino, non un comitato di cittadini o una associazione, ha avviato una raccolta di firme. Non so per fare cosa di più o di diverso rispetto a quello che è in campo, che come detto e scritto - ha concluso - vale milioni di euro e che è costato fatica e lavoro. Rispetto tutti ma proprio non capisco".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ai casi già noti dalla settimana scorsa, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti altri appartenenti allo stesso focolaio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Attualità