Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:32 METEO:PIOMBINO19°31°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 25 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il patriarca Kirill scivola sull'acqua santa e cade durante la funzione religiosa

Attualità giovedì 13 gennaio 2022 ore 15:15

Polo culturale, “ora vogliamo vedere il progetto”

Foto di repertorio

Il Manifesto per la cultura chiede un percorso pubblico per chiarire la definizione degli spazi, specie per la biblioteca, e le tempistiche



PIOMBINO — Il Manifesto per la cultura chiede di approfondire i progetti per il polo culturale dopo la notizia dei finanziamenti e delle sorti della struttura.

“Apprendiamo dalla stampa del ripensamento dell'amministrazione comunale relativamente alla collocazione della biblioteca pubblica all'interno del Polo culturale. - hanno detto - A fronte di una posizione originariamente contraria a questa soluzione, dichiarata in più occasioni dall'assessore Parodi e dal sindaco Ferrari, le ultime dichiarazioni degli amministratori fanno ora emergere un'idea diversa, probabilmente a seguito della disponibilità di risorse del Fondo Sviluppo e Coesione, 1 milione e 800mila euro, che la Regione Toscana ha indirizzato per il completamento del 1° e del 2° lotto dell'opera”.

“Bene quindi la biblioteca nel complesso dell’ex Ipsia di piazza Manzoni, noi lo abbiamo sempre sostenuto, ma vogliamo vedere il progetto. Molti aspetti legati all’utilizzo funzionale degli spazi rimangono infatti ancora non chiari. - hanno aggiunto - Il sindaco, nella sua recente dichiarazione, afferma di voler procedere anche con la realizzazione del terzo lotto che prevede il recupero delle ex Officine, da finanziare con risorse regionali per 2 milioni di euro. A questo proposito dichiara di aver appena affidato l'incarico per la progettazione di questi spazi, dove dovrebbe essere ospitata la biblioteca. Ma la biblioteca, con le sue sale lettura, auditorium ecc, per poter svolgere le sue funzioni dovrebbe essere realizzata, secondo il progetto del 2010, all’interno del complesso storico del vecchio convento francescano (1° lotto), valorizzato anche dal recupero di spazi aperti di pregio come il chiostro cinquecentesco, vera e propria piazza dei saperi”.

“Le ex Officine, al contrario, erano state pensate per ospitare un Centro di documentazione sulla storia della siderurgia, per tutelare e valorizzare il patrimonio archivistico e documentario delle Acciaierie di Piombino, ancora collocato in maniera temporanea presso i locali della Sol. - hanno proseguito - Collocare la biblioteca nelle ex Officine, anche se si trattasse semplicemente dei magazzini e dei depositi librari, significa sminuire il senso complessivo dell’operazione di recupero e destinare dei locali così importanti a un utilizzo secondario e poco consono”.

Quindi il Manifesto per la cultura chiede all’amministrazione comunale di organizzare un percorso pubblico di discussione e di condivisione per mettere a conoscenza la cittadinanza delle caratteristiche del progetto appena affidato, delle reali destinazioni funzionali degli spazi e delle tempistiche previste.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sindaca Ticciati: “Ferrari rinnega le ragioni della condivisione strappando il nostro passato più bello e il disegno per lo sviluppo futuro”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità