Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PIOMBINO20°22°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 19 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ucraina, le forze speciali di Kiev fanno saltare in aria ponti strategici: così l'avanzata russa viene fermata

Politica martedì 11 gennaio 2022 ore 20:16

“Sul Polo culturale inversione di marcia”

Pd e Con Anna per Piombino replicano alle dichiarazioni del sindaco Ferrari e dell’assessore Parodi in merito al Polo culturale



PIOMBINO — Dopo l’annuncio dello stanziamento per il Polo culturale di Piombino grazie al finanziamento da parte del Cipess, il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile, i gruppi Pd e Con Anna per Piombino frenano gli entusiasmi dell’amministrazione.

“Come sempre l'amministrazione di destra, prima tra tutti il sindaco, si intesta risultati che raggiunge senza alcun merito. Il progetto esistente del Polo Culturale e la relativa collocazione della biblioteca sono stati avversati da questa amministrazione fin dall’inizio del mandato. - hanno commentato - Il progetto Parodi Ferrari prevedeva un'altra collocazione per la biblioteca, affermando più volte che l'attuale sistemazione in piazza Appiani era più che soddisfacente per Piombino e che nelle ex officine non ci potevano essere gli spazi necessari. Oggi che i finanziamenti si sono concretizzati per il mantenimento degli impegni della regione, questa amministrazione comunale si allinea e addirittura intenderebbe intestarsene i meriti con una capacità di cambiamento di marcia da Gran Premio di formula 1. Le delibere non mentono”. 

“La Regione Toscana, grazie al finanziamento del Cipess, ha potuto stanziare i fondi necessari per la realizzazione di 119 opere in 74 Comuni, e tra questi, ci sono anche i fondi per il completamento del Polo culturale di Piombino. - hanno ribadito - È infatti, con la nota di attuazione dell’agosto scorso della Mozione n. 215 del 24/02/2021 proposta dal Consigliere Anselmi, che la Regione aveva dichiarato la volontà di supportare il completamento del Polo culturale di Piombino, indirizzando sulla realizzazione del 2° lotto le risorse del Fondo sviluppo e coesione destinate alla Regione Toscana, provvedendo a segnalare tramite l’Assessorato alla cultura della Regione il progetto dei lavori di completamento della parte antica del Polo culturale (finiture edili e impiantistiche varie, arredi) per un importo di euro 2 milioni e 290mila euro, accolto per un importo di 1 milione e 800mila euro. Non si trattava di un bando rivolto ai comuni, ma di un finanziamento sul fondo di sviluppo e coesione che transitava dalle Regioni e che le stesse potevano estendere a tutti quei comuni che avevano un progetto esecutivo pronto. La mozione regionale invece, era rivolta al finanziamento del terzo lotto per il recupero delle ex Officine e dell’area adiacente alle mura leonardesche, secondo alcuni contenuti indicati nella stessa mozione dal consigliere Gianni Anselmi ed approvati all’unanimità dalla quinta commissione consiliare della Regione Toscana”.

“Facciamo notare che nel comunicato del sindaco tutto questo non emerge, spacciare per un impegno quello che invece deriva dal lavoro di altri, è ormai la cifra di questa amministrazione: - hanno evidenziato - imprimere una decisiva accelerazione per attivare il Polo culturale non è stata certo un’azione che questa amministrazione possa avocare a sé e anche non volendo peccare di malizia, è difficile pensare ad una piccola svista del sindaco nelle dichiarazioni pubblicate” (leggi qui sotto l’articolo collegato). 

“L’unica azione che aveva messo in campo per il Polo Culturale era stata la previsione dell’accensione di un mutuo per finanziare il completamento. E sempre della Regione saranno impegno e risorse per il completamento del terzo lotto del Polo Culturale, soldi che saranno destinati a finanziare il progetto secondo indirizzi ben definiti nella stessa mozione sopracitata e che vedranno finalmente riportare la biblioteca all’interno del Polo stesso. Ci fa piacere - hanno concluso - che oggi anche il sindaco lo abbia capito, e lo scriva nel suo comunicato, anche perché il finanziamento è condizionato alla collocazione della biblioteca all’interno del Polo Culturale, progetto che fin dall'inizio, il Partito Democratico e il gruppo con Anna per Piombino hanno sostenuto convintamente”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le navi da crociera tornano a farsi vedere nello scalo con l'approdo della Marella Discovery 2.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità