Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:PIOMBINO11°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Sport lunedì 04 dicembre 2023 ore 08:28

Piombino dai due volti a Sesto Fiorentino

Piombino prima contiene poi si sfalda a Sesto Fiorentino (2-0). Il commento di Gordiano Lupi



PIOMBINO — Partita dai due volti a Sesto Fiorentino, disputata in un impianto sportivo da serie C con tribuna coperta e gradinata, terreno di gioco sintetico, campi sussidiari coperti e scoperti, bar e ristorante all’interno dello stadio, insomma, una cosa che a Piombino ce la sogniamo. Pure una squadra di calcio e una società ben strutturata come la Sestese è roba di un altro pianeta rispetto a noi poveri piombinesi che siamo venuti a sperare in un miracolo in questo non luogo della Toscana, puro hinterland di Firenze, in uno stadio deserto, ché oggi giocava la Fiorentina.

Tra spettatori scarsi e dispersi, in questo mega stadio che dalla tribuna pare di vedere la partita in televisione, mi capita persino di rimpiangere il Magona, forse per la nostalgia della partita vinta il giorno prima dagli Juniores contro gli stessi avversari, forse perché sabato avevo visto giocare a calcio e oggi no, ho solo visto dare calci a un pallone. Brontolone schiera: Cappellini tra i pali, Castellazzi e Lepri terzini, Martelli e Fatticcioni centrali, Talocchinimediano di spinta, Lunghi ala di raccordo, Biondi player, Barchi mezzala, Mori ala sinistra, Papa al centro dell’attacco. Il primo tempo fa registrare il niente più assoluto, il taccuino del cronista annota al 43’ un calcio di punizione fuori di poco tirato da Lunghi (tra i migliori) e un tiro alto di Lenzini (46’) per la Sestese. Il Piombino contiene la squadra di casa che non pare nella miglior giornata e se solo avesse avuto un attacco importante e un minimo di gioco offensivo avrebbe potuto persino chiudere in vantaggio. Ma sono cose che non ci appartengono, purtroppo. Nel secondo tempo cambia la musica e la Sestese scende in campo concentrata e determinata a vincere. Non passano cinque minuti che Matteo colpisce un palo dopo azione concitata in area di rigore, mentre al 9’ solo una prodezza di San Fatticcioni libera l’area di rigore da un pericolo concreto, infine al 10’ è Cappellini che para un gran tiro di Ermini. Tra le fila nerazzurre affiora la stanchezza, Brontolone cambia solo Papa (annullato dal diretto avversario) e fa entrare il giovane Paini, ma non cambiano le cose. Manganiello per la Sestese impensierisce ancora la difesa ospite e non sono passati che undici minuti, mentre anche l’arbitro (Alessia Lisi di Empoli) comincia a metterci del suo e a inventare calci di punizione dal limite a favore della Sestese. Al 17’ Belli (gran giocatore di 35 anni ma non li dimostra) spreca il primo regalo del direttore di gara, ma non fa altrettanto al 21’ realizzando con un tiro secco dal limite. La difesa del Piombino capitola, come al solito quando prendiamo un gol è impossibile rimontare, anche perché c’è qualcosa che non va a centrocampo, il gioco non scorre fluido, si fanno due passaggi e al terzo arriva l’errore. Aggiungo che in panchina teniamo Gentili, forse il solo che qualche gol potrebbe farlo, oggi Bulli avrebbe potuto dare il cambio prima a qualcuno stanco a centrocampo, non solo al 28’ quando la partita era irrimediabilmente persa. Tutti ragionamenti fatti con il senno di poi, chiaro che a partita finita è molto semplice. La reazione al gol è modesta, quasi non si sente, non punge, non fa male; Mori è così defilato che pare usato per fare il terzino sinistro ed è un vero peccato. In compenso la Sestese al 25’ cambia Belli con Renieri e dopo tre minuti raddoppia con Manganiello che risolve una mischia in area di rigore. Inizia una girandola di inutili sostituzioni a partita finita, anche se il tempo ci sarebbe, ma è il Piombino che non pare in grado di impensierire una difesa robusta come quella di casa. Bulli rileva Talocchini (28’), Pisaneschi e Dianda al posto di Ciotola e Matteo (29’), Biondi esce ed entra Politi (31’), infine Casati e Paggetti subentrano a Lenzinied Ermini (35’ e 40’). Quattro minuti di recupero concessi da un arbitro che dire modesto si fa un torto a chi l’ha designato, forse convinto che Sestese - Piombino l’avrebbe potuta arbitrare anche un bambino. Qui siamo a livelli di scuola elementare dell’arbitraggio, quando non si corre, si è sempre lontani dall’azione e s’invertono punizioni a non finire non possiamo arbitrare in Promozione.

Il Piombino non ha giocato bene e ha le sue colpe, ma il primo gol della sestese viene da un calcio di punizione inesistente. Resterebbe il tempo per il tre a zero, ma ci mette una pezza Cappellini sul tiro di Paggetti al 47’. La classifica piange, direbbe Piero Chiara, domenica contro l’Atletico Maremma servirà una vittoria, ma non sarà facile se non ci metteremo la giusta dose di grinta e determinazione. L’avversario è inferiore alla Sestese, ma ha comunque il doppio dei nostri punti in graduatoria…

Tabellino

Sestese: Giuntini, Matteo Giacomo, Cucinotta, Matteo L. (Dianda dal 28’ 2t), Biondi, Lenzini (Casati dal 35’ 2t), Sarr, Belli (Renieri dal 25’ 2t), Ermini (Paggetti dal 35’ 2t), Ciotola (Pisaneschi dal 28’ 2t), Manganiello. A disposizione: Evi, Basolu, Vannini, Coppini. All. Polloni.

Piombino: Cappellini (6), Castellazzi (6), Lepri (6), Talocchini (6) (Bulli, ng - dal 28’ 2t), Martelli (6), Fatticcioni (7), Lunghi (7), Biondi (5) (Politi, ng - dal 31’ 2t), Papa (5) (Paini, 5 - dal 12’ 2t), Barchi (6), Mori(5). A disposizione: Rossi, De Gregorio, Diagne, Patara,Gentili. All. Brontolone (5).

Arbitro: Alessia Lisi di Empoli (4)

Assistenti: Scellato di Prato (4) e Mangani di Arezzo (5)

Reti: 21’ 2t Belli - 28’ 2t Manganiello


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Svolto il primo appuntamento a Salivoli dedicato al tema cultura, venerdì invece si parlerà di città sicura con il candidato Gianni Anselmi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità