Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:53 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Intervista con Curcio (Protezione civile): «In Italia censite 625 mila frane, l'evento di Ischia difficile da prevedere»

RIGASSIFICATORE martedì 20 settembre 2022 ore 17:00

Rigassificatore, “dibattito degenerato e odio”

I firmatari dell’Appello per il Lavoro e lo Sviluppo a Piombino stigmatizzano i discorsi d’odio e invitano ad aprire un dibattito serio



PIOMBINO — I firmatari dell’Appello per il Lavoro e lo Sviluppo a Piombino, che passerebbe anche dalla messa in funzione del rigassificatore hanno evidenziato come il dibattito attorno ad esso stia degenerando in un clima di odio.

“La fase dell’istruttoria tecnica circa l’iter autorizzativo del rigassificatore di Piombino sta entrando nella fase finale. L’emanazione del parere da parte dell’azienda sanitaria si colloca in questo ambito, altri saranno resi noti nei prossimi giorni. - hanno spiegato -Parallelamente il dibattito pubblico, diffuso in particolare dai social media, è ulteriormente degenerato: attacchi personali, accuse di corruzione, offese contro chi ha una diversa opinione e, ancor peggio, tentativi di intimidire funzionari che sottoscrivono il parere per conto dell’Ente pubblico, in quanto non allineati con quanto sostenuto dai comitati del no”.

“Un clima certamente pesante, già emerso al momento della pubblicazione dell’Appello per lo Sviluppo ed il Lavoro a Piombino, nei riguardi dei 51 firmatari. - hanno ricordato - Le parole insultanti utilizzate non colpiscono solo il bersaglio, ma qualificano negativamente le situazioni, spostando l’attenzione dal testo al contesto, compromettendo, anche per il futuro, la credibilità stessa di enti e istituzioni”.

“Ci dispiace, ma questa non è la nostra Piombino, decorata con la Medaglia d’Oro al Valor Militare, democratica, antifascista e aperta. Ai funzionari pubblici oggetto di attacchi personali va tutta la nostra solidarietà e vicinanza. - hanno proseguito - Invitiamo, pertanto, tutti i rappresentanti delle Istituzioni, delle forze politiche e dei soggetti coinvolti a stigmatizzare questi comportamenti, condannandoli apertamente e ad adoperarsi per un dibattito serio e laico su di un tema che riguarda il futuro della nostra comunità e dell’intero Paese”.

Dopo l'ondata di post contro il parere favorevole dell'Azienda Usl Toscana nord ovest, nel gruppo Facebook del no al rigassificatore a Piombino è stato pubblica, e oggi rimosso, il post nel quale è stato minacciato il presidente della Regione Toscana e commissario per l'opera Eugenio Giani (leggi qui l'articolo collegato).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità