Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:58 METEO:PIOMBINO12°14°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

RIGASSIFICATORE mercoledì 30 novembre 2022 ore 11:54

Rigassificatore e memorandum, bocciata mozione Pd

Il porto di Piombino

Pd e Anna per Piombino invitavano il sindaco ad aprire un tavolo istituzionale con la Regione Toscana e le parti coinvolte



PIOMBINO — Nel Consiglio comunale del 28 Novembre è stata discussa la mozione a firma Pd e Anna per Piombino che, partendo dal memorandum presentato dal Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, chiedeva l'impegno del sindaco ad aprire un tavolo con la Regione Toscana, i comuni, le parti sociali, le aziende, le associazioni ambientali e di categoria per elaborare un progetto di sviluppo per questo territorio.

"Oggi siamo di fronte ad uno scenario completamente diverso: l'autorizzazione è stata rilasciata e le numerose prescrizioni imposte dagli organismi tecnici competenti non hanno evidenziato limitazioni tali da impedire la collocazione della nave rigassificatore nel porto di Piombino. - hanno commentato i due gruppi consiliari - Pur in presenza di un ricorso al Tar di cui ancora non conosciamo gli esiti, riteniamo che si debba accelerare un percorso di confronto con tutte le parti coinvolte perché la città versa in una situazione economica e sociale che non consente ulteriori dilazioni né l'immobilismo che sta caratterizzando questa amministrazione sul piano progettuale".

La mozione non è stata appoggiata dalla maggioranza e dai gruppi di opposizione Movimento 5 Stelle e Partito di Rifondazione Comunista, "la sensazione che abbiamo, - hanno commentato Pd e Anna per Piombino - resta sempre la stessa: che il sindaco stia giocando due parti in commedia. Da un lato portare avanti un ricorso al Tar e dall'altro invece provare a giocare la partita delle compensazioni da solo, senza coinvolgimento con le altre rappresentanze della città".

"Il sindaco non ha mancato occasione per rilanciare la sua diffidenza nei confronti della trasparenza di questo percorso, ed è molto grave che una Istituzione come il Comune di Piombino si esprima nei confronti della città mettendo ancora una volta in discussione l'operato di un'altra Istituzione quale è la Regione Toscana, stando bene attento tra l'altro a non nominare il governo in carica. - hanno aggiunto - La non volontà di governare i processi complessi, limitandosi a denunciare i problemi senza proporre possibili soluzioni, nascondendosi dietro i banchetti dei comitati nati dalle preoccupazioni dei cittadini, ha come unico scopo di accrescere o mantenere il gradimento, senza portare soluzioni per la città".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'iniziativa che si svolge a livello nazionale permette di prenotare un incontro con i professionisti sia a Piombino che a Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

RIGASSIFICATORE

Sport

Attualità