Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PIOMBINO18°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

RIGASSIFICATORE mercoledì 29 marzo 2023 ore 20:06

Rigassificatore, "torna ipotesi alto Tirreno"

L'associazione Idra solleva la questione dopo la richiesta di accesso agli atti e ottenuto la pubblicazione del documento sulla pagina del Commissario



PIOMBINO — Due giorni prima che approdasse in porto a Piombino, la nave rigassificatore Fsru Golar Tundra, il 19 Marzo scorso, il presidente della Regione Toscana e commissario per l'opera Eugenio Giani ha accordato a Snam una nuova proroga per la presentazione del progetto integrativo di ricollocazione della Fsru in sito off-shore.

"Ma quello che l’ordinanza del Commissario non risulta riportare è un dettaglio forse non di poco conto, quanto meno rispetto a certe dichiarazioni pubbliche che assegnavano al mare Adriatico il compito di ospitare la Golar Tundra dopo i 3 anni imposti alla comunità di Piombino e alla sua amministrazione comunale", ha osservato l'associazione Idra  che riporta quanto scritto nell’istanza presentata dalla Snam al fine di ottenere un ulteriore differimento dei termini per l’individuazione del sito nei 22 anni successivi.

Si legge: Le verifiche fin qui condotte hanno evidenziato la fattibilità di una ricollocazione in sito off-shore in Adriatico, in relazione alla quale la Scrivente ha approntato il necessario sviluppo progettuale, come da ordinanza commissariale n. 140/2022. Al contempo, deve darsi atto che, da ultimo, sono state esaminate ulteriori e diverse possibilità di ricollocazione offshore sia in Adriatico sia in alto Tirreno, la cui praticabilità (anche in relazione agli eventuali vantaggi rispetto alla alternativa offshore già sviluppata) deve tuttavia essere ulteriormente verificata, anche con riferimento alle correlate implicazioni tecniche, alle tempistiche e ai costi di attuazione, oltre alla raccolta di dati quanto ai siti oggetto di studio. In tale contesto, al fine di approfondire compiutamente la valutazione circa la fattibilità delle suddette opzioni progettuali e avviare per le soluzioni le necessarie interlocuzioni con le istituzioni locali e regionali nelle opportune sedi e di concerto con il Governo, si chiede di differire il termine di cui all’ordinanza commissariale n. 140/2022 di ulteriori 120 giorni.

"La traiettoria della Golar Tundra rischia dunque di tornare a incrociarsi con l’area della costa toscana, e questo non può non preoccupare alla luce anche della consistenza dell’investimento che la Snam difficilmente potrebbe giustificare con i soli tre anni di progettata permanenza nel porto di Piombino. - hanno commentato dall'associazione - Si aggiunge così un nuovo tassello alla inqualificabile procedura adottata per l’autorizzazione commissariale all’istallazione della nave rigassificatrice, e all’andirivieni della metaniera di rifornimento, in un porto turistico piccolo e affollato, a poca distanza dal centro abitato: definito solo per il 14 per cento della sua durata, il 15 Ottobre scorso è stato autorizzato un investimento di grande impegno economico, che comporta come corollario la posa e l’esercizio per la durata di soli tre anni di 8,8 km di condutture in un’area contaminata classificata come pericolosa dallo Stato (un SIN per cui urgono da lustri interventi di bonifica del suolo, del sottosuolo e/o delle acque superficiali e sotterranee), e che dovrà attendere il 26 Giugno 2023 per veder definita (forse) per il restante 86 per cento del suo tempo di esercizio la nuova ubicazione della Golar Tundra".

In conclusione, Idra ha fatto sapere di non aver ricevuto risposta alla domanda sul come mai non si è provveduto alla pubblicazione dell'istanza  di Snam quanto meno contestualmente all'ordinanza che su di essa è fondata e che da essa è cronologicamente preceduta. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi e lunedì i cittadini sono chiamati di nuovo al voto per la scelta del nuovo sindaco e del nuovo Consiglio comunale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cultura

Politica

Attualità