QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°12° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 gennaio 2020

Attualità lunedì 16 dicembre 2019 ore 13:11

Riuscito il dibattito telegrafico del Camping Cig

L’iniziativa a margine della cena di autofinanziamento organizzata sabato scorso. Ecco chi è intervenuto e cosa è stato detto



PIOMBINO — Buona riuscita della serata fanno sapere dal Camping Cig che ha organizzato il 14 dicembre al campo di rugby di Salivoli una cena di autofinanziamento con un dibattito telegrafico.

Numerosi gli interventi al dibattito, concisi ma densi nel merito. Coordinati da Paolo Gianardi, hanno preso la parola Lino Parra dei Carc; il sindaco Francesco Ferrari, che ha riproposto al Governo la questione del costo dell’energia per Jsw; Fabrizio Callaioli (Rifondazione), concentrato sulla necessità dell’intervento pubblico sulla siderurgia, a Piombino come a Taranto; il coordinatore dei consiglieri di maggioranza, Luigi Coppola, il quale ha presentato la variante – tempra come operazione volta a togliere alibi all’azienda; Fabio Elmini, Mauro Sozzi, Giancarlo Chiarei (Slaicobas) e Ugo Preziosi, quest’ultimo preoccupato del silenzio che ha circondato il caso Piombino perfino nel corso della manifestazione sindacale di Roma per la siderurgia.

Roberto Bragiola ha ricordato come in fabbrica il presidio medico sia assente la notte e nel fine settimana, mentre Francesco Pappalardo ha richiamato la proposta avanzata dal Camping CIG durante la scorsa campagna elettorale, per impiegare a salario pieno cassintegrati e titolari di reddito di cittadinanza in lavori di pubblica necessità, tali da contribuire al rilancio e alla diversificazione economica del territorio, tema ripreso da Paolo Francini nel suo intervento conclusivo, laddove è stato reso noto che tale proposta approderà presto in Consiglio comunale per iniziativa di Callaioli. Francini ha ribadito la necessità di un “intervento storico” dello Stato non solo sulle acciaierie, ma sul territorio della Val di Cornia per dare regìa e contenuti alti ai processi di diversificazione. Erano presenti pure esponenti di M5S, aSinistra, Comitato Salute Pubblica e Ugl. Hanno comunicato di dover rinunciare per motivi familiari o di salute l’assessora al lavoro Sabrina Nigro e Davide Romagnani, segretario generale Fiom provinciale.



Tag

Elezioni Regionali 2020, in Calabria è una sfida a 4

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Politica