QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°12° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 gennaio 2020

Attualità venerdì 06 dicembre 2019 ore 09:30

A teatro contro gli stereotipi di genere

Si intitola Rosaceleste la conferenza spettacolo rivolta a insegnanti, studenti e interessati al teatro Metropolitan contro gli stereotipi di genere



PIOMBINO — Venerdì 6 dicembre, alle ore 11 al Teatro Metropolitan di Piombino, si parlerà di stereotipi sessisti e della loro influenza sull’immaginario dei bambini e delle bambine, nella conferenza-spettacolo “Rosaceleste” condotta dall’attrice Daniela Morozzi e dalla ricercatrice Irene Biemmi, pedagogista e formatrice dell’Università di Firenze, che alterneranno letture e brevi monologhi.

L’iniziativa è realizzata dalla Provincia in collaborazione con la scuola media Guardi, la Consigliera di parità, la conferenza zonale per l'istruzione della Val di Cornia, con il sostegno del Comune di Piombino.

Focus dell’intervento, rivolto ad insegnanti e studenti delle scuole medie e superiori e agli insegnanti delle scuole elementari, sarà il linguaggio, interpretato al tempo stesso come spia di un immaginario sociale discriminante nei confronti delle donne, ma anche come causa esso stesso di reiterazione di stereotipi e modelli di genere spesso già superati nella realtà.

“Si nasce femmine e maschi e si diventa donne e uomini tramite un lungo e faticoso processo di socializzazione che conduce i bambini dei due sessi ad assimilare le caratteristiche, i ruoli, i comportamenti che la società si aspetta da loro. Nei libri di lettura scolastici, in particolare delle scuole primarie, si continua a rappresentare un mondo popolato da valorosi cavalieri, dotti scienziati e padri severi, contrapposti a madri dolci e affettuose, casalinghe felici, streghe e principesse. Un universo che nutrirà l’immaginario di bambini e bambine, costretti a strutturare le rispettive identità di genere sulla base di modelli di mascolinità e femminilità rigidi e anacronistici“, così viene presentata la mattinata a teatro con l’obiettivo di proporre anche i tanti esempi positivi, tratti dalla letteratura per l’infanzia più recente, che aiuteranno ad individuare suggestioni e soluzioni da riproporre in ambito scolastico.

L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza.



Tag

Regionali 2020, calabresi alle urne per eleggere presidente e Assemblea legislativa

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Politica