comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 02 aprile 2020
corriere tv
Foggia, la bomba nell'era della pandemia si mette con la mascherina

Lavoro mercoledì 19 febbraio 2020 ore 08:01

"Per Jsw una situazione identica a 8 mesi fa"

I sindacati chiedono la verità sulle intenzioni dell'azienda e puntano al prolungamento dell'attività di sorveglianza del commissario Nardi



PIOMBINO — "Perplessi e preoccupati", così esordiscono dall'Uglm dopo l'incontro al Ministero dello Sviluppo economico per discutere della proroga di 4 mesi per la presentazione del piano industriale da parte di Jsw, il gruppo indiano che vuole rilanciare lo stabilimento siderurgico di Piombino (leggi qui l'articolo correlato).

"Un quadro generale sempre più preoccupante, in cui niente è cambiato. La tanto annunciata presenza del Sottosegretario Alessia Morani è venuta meno a causa di altri impegni, probabilmente più importanti; il commissario Nardi in un breve intervento ha detto che gli impegni presi da Jsw sono sostanzialmente rispettati, meno gli investimenti promessi sui treni di laminazione; la rappresentanza della proprietà ha ribadito l'interesse per il sito di Piombino, riproponendo la necessità di avere sconti sull'energia, concessioni portuali, finanziamenti pubblici e sito di stoccaggio dei rifiuti industriali. - ha riferito Claudio Lucchesi (Rsu Jsw Uglm) - Niente di nuovo, una situazione identica a 8 mesi fa. Pretendiamo la verità sulle intenzioni dell'azienda e sul piano industriale, senza altre deroghe temporali, ognuno faccia la sua parte, Governo e proprietà". Lo ha sottolineato anche il segretario Uglm Antonio Spera ritenendo la vertenza Piombino di caratura nazionale trattandosi del secondo polo siderurgico italiano, che occupa circa duemila dipendenti diretti più indotto.

Dall'incontro di martedì 18 Febbraio il vice capo di Gabinetto Sorial ha assicurato l'attenzione del Governo e fissato già una nuova riunione per valutare la strada da compiere.

“Il Mise ha confermato previa presentazione del piano di fattibilità in un tavolo tecnico specifico da tenersi a valle di quello di Coordinamento e Controllo, di voler supportare il progetto Jsw con gli strumenti disponibili per agevolare il prezzo dell'energia. - hanno detto - Guglielmo Gambardella, responsabile nazionale Uilm del settore siderurgico, e Lorenzo Fusco, segretario Uilm Piombino-Livorno - Inoltre sono state riconfermate le risorse pubbliche già stanziate, tra statali e regionali, quantificate in 63 milioni di euro e la possibilità di proroga trentennale delle concessioni dell'area portuale. Adesso l'azienda non ha più alibi, ora occorre la presentazione del progetto per dare concretezza alle dichiarazioni di Jindal di voler investire su Piombino nonostante le difficoltà di mercato. Abbiamo chiesto al Mise di avere la garanzia di un prolungamento dell'attività di sorveglianza del commissario Nardi in funzione dell'accettazione della proroga dell'Accordo di Programma per pianificare un percorso di verifica con scadenze serrate per monitorare e favorire lo sviluppo del processo di rilancio".

A commentare l'incontro anche l'Usb che ha sottolineato come "questi rinvii continui sul piano industriale da parte di Jindal non sono più accettabili. Così com'è inaccettabile il totale menefreghismo e mancanza di incisività delle altre organizzazioni sindacali. - ha commentato - Il Governo e il Ministro Patuanelli hanno detto di avere le mani legate per obbligare la multinazionale a far presentare il piano industriale però hanno il potere per intervenire sugli ammortizzatori sociali. Ricordiamo che ad ottobre 2020 scadrà nuovamente la cassa integrazione e il Governo deve impegnarsi da subito per prorogarla fino al completamento del piano e di reintegrarla per non colpire i lavoratori e le loro famiglie". 

Intanto da più fronti è arrivato l'invito rivolto al ministro Patuanelli e al presidente del Consiglio Conte a recarsi a Piombino per guardare da vicino la situazione (leggi qui l'articolo correlato).



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità