comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 02 aprile 2020
corriere tv
Foggia, la bomba nell'era della pandemia si mette con la mascherina

Attualità mercoledì 21 dicembre 2016 ore 21:44

"Abbiamo bisogno di risposte concrete"

Il Sindacato proclama lo stato di agitazione e chiede un incontro con il presidente Enrico Rossi per conoscere i contenuti dell'incontro



PIOMBINO — Si è svolto il Consiglio di fabbrica alla presenza delle segreterie provinciali di Fim-Fiom-Uilm-Ugl Metalmeccanici. Al centro dell'incontro l'incontro avvenuto tra il presidente di Cevital Issad Rebrab e il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. 

"Esprimiamo un forte disagio in merito alle mancate informazioni dell'esito dell'incontro. Avevamo e continuiamo ad avere bisogno di risposte concrete riguardo alla continuità produttiva e alla copertura finanziaria del piano industriale. - si legge in una nota diffusa - Pertanto chiediamo con forza che il Ministero convochi il Sindacato in tempi strettissimi poiché il Governo è stato fin qui garante del progetto, giudicandolo solido e credibile".

Il Consiglio di Fabbrica ha proclamato da subito lo stato di agitazione e metterà in campo tutte le eventuali iniziative che si renderanno necessarie nella consapevolezza della scadenza del 15 febbraio 2017. Per i rappresentanti sindacali servono certezze e risposte in tempi brevi. 

"Nell'immediato chiediamo inoltre un incontro al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi - hanno aggiunto - per confrontarci anche con lui sugli esiti degli ultimi incontri con Rebrab".

Chiesto, infine, l'impegno costante del Governo e la presa di distanza da chiunque tenti di "smarcarsi da un impegno" del genere.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità