Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Frecce Tricolori, il video delle spettacolari evoluzioni sulle note di «Nessun Dorma»

Lavoro mercoledì 07 luglio 2021 ore 18:02

Jsw, pressing dei sindacati al Mise

Foto condivisa da Uilm Piombino Livorno su Facebook

Lavoratori a Roma per chiedere risposte dal Governo sulla ormai annosa vertenza Jsw. Bandiere Fim, Fiom e Uilm alle porte del Mise



ROMA — Lavoratori Jsw a Roma per il presidio di protesta alle porte del Ministero dello Sviluppo economico. Una manifestazione che mirava a riaccendere i riflettori sullo stabilimento piombinese e ottenere risposte rispetto agli impegni di Governo e azienda.

La manifestazione è stata promossa da Fim, Fiom e Uilm, mentre non hanno dato il loro appoggio Uglm, Usb e Camping Cig considerando superata questa modalità di protesta.

“La mobilitazione dei lavoratori sotto al Ministero di stamani è stata fondamentale per riaprire un tavolo che, nella migliore delle ipotesi, sarebbe stato convocato a settembre. - hanno commentato Fim, Fiom e Uilm - Al tavolo il Vice capo di gabinetto con i segretari nazionali e i coordinatori Jsw Steel and Liberty Magona di Fim Fiom e Uilm, che ancora una volta hanno evidenziato la grave difficoltà di tutto il comparto siderurgico e dei lavoratori del territorio, pretendendo risposte dal Governo, il cui immobilismo non riteniamo più giustificato. A noi risulta che Jindal sia in Italia la prossima settimana e auspichiamo veramente che possa esserci l'incontro al Mise per discutere del piano industriale”.

“Il Governo, nelle dichiarazioni di stamani, si è impegnato ad interagire con il Ministero delle infrastrutture per quanto riguarda la scadenza delle concessioni portuali prevista a fine luglio unitamente all'intervento con il Ministero del Lavoro per valutare come proseguire con gli ammortizzatori sociali, i primi in scadenza a settembre. Per quanto riguarda Liberty Magona si ritiene indispensabile una interlocuzione diretta con i vertici del Gruppo guidato da Gupta, per trovare soluzioni che garantiscano la continuità produttiva ma anche l' attività industriale nel lungo periodo, non escludendo l'utilizzo dell'articolo 37 del Decreto Sostegni finalizzato agli aiuti per le imprese”.

Il Governo ha ribadito che nel Piano Nazionale della Siderurgia, il polo industriale di Piombino è considerato strategico e allora Fim Fiom Uilm chiedono di “conoscere come sarà collocato all'interno di questo, perché non vorremmo che per equilibri produttivi del Paese si penalizzasse il nostro territorio e tutti i suoi lavoratori”.

Grazie all'intervento dell'onorevole Andrea Romano, nel pomeriggio è seguito un incontro delle segreterie Fim Fiom Uilm con il Pd presso il Nazareno insieme al Vice Segretario Giuseppe Provenzano, Valerio Fabiani e Simone De Rosas seguito dalla convocazione a Montecitorio con l'Onorevole Martina Nardi, presidente della Commissione Attività Produttive del Pd alla Camera. “Anche in queste sedi abbiamo esposto la gravità che caratterizza la siderurgia di Piombino e chiesto un supporto per avere un'esposizione chiara del Ministero Giorgetti sul futuro di Piombino, condivisa dai vertici del Pd. - hanno spiegato - Ringraziamo per l'intervento alla mobilitazione di stamani tutti gli esponenti e le istituzioni locali intervenute: il sindaco di Campiglia Marittima Alberta Ticciati e l'assessore Gianluigi Palombi in rappresentanza del Comune di Piombino, il consigliere regionale Gianni Anselmi, il senatore Mallegni di Forza Italia e Luca Sani (Pd). Ci aspettiamo che l'impegno di tutti i soggetti coinvolti trovi concretezza nel prossimo incontro che stamani il Governo ha dichiarato entro fine Luglio”.

I sindacati hanno rivendicato l’indipendenza del sito di Piombino per la produzione di acciaio accompagnato da un progetto di transizione ecologica che lo renda ambientalmente competitivo e sostenibile.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un'allerta meteo con codice giallo per la costa e le isole dell’Arcipelago toscano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca