Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:24 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista: «Di Maio?Mi dispiace, ma chi è causa del suo mal... Ora si prenda una laurea»

Attualità lunedì 04 aprile 2022 ore 18:12

“Scelte urbanistiche e strategiche da condividere”

Un momento dell’incontro

Tratteggiati gli aspetti del Piano strutturale intercomunale che coinvolge San Vincenzo, Suvereto, Sassetta e non solo



SAN VINCENZO — “Guardare oltre i confini di ogni Comune della Val di Cornia nell’ottica di un costante sviluppo del territorio”. Questo è quanto emerso dalla prima assemblea pubblica in merito all’avvio del procedimento del Piano strutturale intercomunale che si è tenuta venerdì scorso, 1 Aprile, alla sala della Cittadella. Un appuntamento al quale hanno partecipato Paolo Riccucci, sindaco di San Vincenzo, Nicola Bertini, assessore all’Urbanistica, Alessandro Scalzini, sindaco di Sassetta, Gianluigi Palombi, assessore del Comune di Suvereto, Rossano Pazzagli, docente universitario, e Leonardo Manetti, architetto.

L’iniziativa è servita per riflettere e confrontarsi a livello sovracomunale sulle prossime sfide del nostro territorio, analizzandone gli obiettivi sia sotto il profilo urbanistico sia dal punto di vista economico e sociale. “Se ogni Comune - ha evidenziato il sindaco Paolo Riccucci - integra la propria pianificazione con quella degli altri territori, il risultato sarà ancor più valido e soddisfacente. È con grande senso di responsabilità che stiamo lavorando a questo aspetto fondamentale. Il 2021 è stato un anno durante il quale sono cambiati molti equilibri, e tante discussioni si stanno riaprendo”.

“È stata un’occasione importante - ha evidenziato l’assessore all’Urbanistica, Nicola Bertini - per approfondire l’analisi sulle potenzialità e criticità dell’area in cui i nostri tre Comuni ricadono e l’opportunità per condividere il percorso che questi stanno facendo per condividere di nuovo le scelte urbanistiche e strategiche. La storia di condivisione e coordinamento dei piani urbanistici così avanzata in Val di Cornia - ha aggiunto - ha subito un percorso di involuzione negli ultimi anni e gli sforzi che i Comuni di Campiglia Marittima e Piombino hanno dimostrato nel condividere un documento condiviso di obiettivi e indirizzi urbanistici è un primo segnale di recupero di quei valori e di consapevolezza della difficoltà di affrontare le sfide di questo periodo storico da soli. Il nostro Comune - ha concluso Bertini - peraltro ha sviluppato rapporti di interscambio e collaborazione molto preziosi con Castagneto Carducci, rapporti che vorremmo approfondire. La sfida sarà governare le trasformazioni mettendo al centro della pianificazione ciò che fino ad oggi a San Vincenzo è stato residuale: la ricchezza e il valore dei beni culturali e paesaggistici, la tutela dell’ambiente, la difesa dei servizi essenziali e i nuovi modelli di viabilità e mobilità sul territorio”.

Il percorso, come è stato evidenziato più volte durante l’incontro, è all’inizio, ma gli obiettivi prefissati, da condividere con l’intero territorio della Val di Cornia e con tutti i Comuni che ne fanno parte, sono chiari: dal riconoscimento del grande pregio paesaggistico ambientale delle colline tra San Carlo, Sassetta, Suvereto, Castagneto e Campiglia, passando per la progettazione estesa di una viabilità leggera alternativa finalizzata al collegamento dei territori, pianificando quindi una rete di area. Non in secondo piano, oltre alla salvaguardia del territorio stesso e alla riduzione del consumo di suolo, la tutela dei caratteri unici del paesaggio, gli incentivi alla dotazione di servizi per il settore turistico nelle varie forme e ogni tipo di forma di sostegno al reddito agricolo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica