QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Politica lunedì 27 agosto 2018 ore 18:05

Stop ripascimento, dopo le firme ecco la mozione

Le liste di opposizione fanno scudo e chiedono un passo indietro sul progetto di ripascimento. Oltre alle firme protocollate, presentata una mozione



SAN VINCENZO — "Il problema di erosione della costa è cosa seria e sicuramente da affrontare con urgenza", ne sono convinti Assemblea Sanvincenzina, Siamo san Vincenzo, Meetup storico 5stelle San Vincenzo che chiedono un passo indietro all'Amministrazione comunale sul piano di ripascimento previsto per la spiaggia del centro cittadino.

Alle oltre mille firme raccolte e già protocollate, le opposizioni hanno fatto squadra e presentato una mozione per chiedere la revoca del progetto denominato "intervento 2016-DC-8" nel Comune di San Vincenzo e proposto dallo stesso ente.

"Nessuno ormai, tra politici e imprenditori nega l'impatto che il porto, voluto da amministratori poco lungimiranti, abbia avuto sulle spiagge del centro. - hanno detto in una nota - L'Amministrazione Bandini però è stata incapace di individuare in questi anni soluzioni alternative al buttare in mare massi provenienti dalle nostre colline. Il prevedere ripascimento delle spiagge cittadine a sud del porto con materiale di cava, come firmato in più di una delibera dalla Giunta Bandini, di provenienza e gralunometria diversa dal tipo di sabbia presente sulle nostre spiagge, nel primo intervento si confermano 30mila tonnellate di graniglia e massi da cava, è davvero da folli", hanno commentato.

Inaccettabile per i gruppi di opposizione che nel piano di ripascimento non si ritenga importante mantenere il naturale tipo di sabbia.

"Per quanto ci riguarda troviamo irresponsabile e pericoloso sostituire la nostra sabbia, dorata, tipica, con materiale di cava. - hanno aggiunto - Le opposizioni sono concordi che questo progetto parte male e finirà peggio e a sostenere questo abbiamo presentato una mozione in cui chiediamo un cambio di direzione netto al sindaco, cambio che in solamente due settimane è stato sostenuto da più di mille firme tra cittadini e turisti, tutti fortemente motivati nel fermare questo scempio".

Per le liste è evidente che "il turismo non è una priorità per il sindaco. Che almeno Bandini si ravveda su questo progetto e si impegni a coinvolgere cittadinanza e studi seri prima di diventare colui che cambia per sempre la natura di San Vincenzo", hanno concluso.



Tag

Maltempo, nubifragio sul litorale romano: mareggiata a Santa Marinella

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità