Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PIOMBINO18°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 17 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Attualità martedì 15 gennaio 2019 ore 19:40

Progetto Terna, istituito un tavolo tecnico

Il sindaco Giuliano Parodi: "Metteremo sul piatto anche la richiesta di opere compensative per il bene dell’intera comunità"



SUVERETO — Il progetto Sacoi 3 proposto da Terna sta facendo discutere in questi mesi i residenti di Suvereto per la tutela della salute e del territorio. Per questo il sindaco Giuliano Parodi ha costituito un tavolo tecnico per portare avanti le istanze dei cittadini.

“Enel prima e Terna adesso sono da oltre 50 anni sul nostro territorio e credo sia giunto il momento di sedersi ad un tavolo, cogliendo l’occasione dell’ammodernamento della stazione di trasformazione AC/CC che alimenta Corsica e Sardegna per riorganizzare quell’area industriale e migliorare standard di sicurezza e impatti visivi. - ha commentato il sindaco Giuliano Parodi - A tal proposito dopo le varie assemblee pubbliche fatte con i cittadini prima e con Terna poi, il percorso partecipativo reale che questa amministrazione sta portando avanti con la collaborazione fattiva di Terna stessa credo necessiti di un un punto fermo dove raccogliere le idee e insieme ai tecnici capirne la fattibilità".

Per la prossima settimana dunque sarà istituito un tavolo tecnico presso il Comune che vedrà al tavolo i tecnici di Terna, i tecnici comunali, Arpat, rappresentanti della maggioranza e  della minoranza, la Giunta e un rappresentante del comitato No Sacoi 3.

"La salute pubblica primo punto su cui non transigere, - ha aggiunto il primo cittadino - l’impianto è in corrente continua e da studi fatti da varie università su impianti simili (uno commissionato dai comuni della Val Susa) risultano emissioni elettromagnetiche praticamente nulle, non a caso l’impianto esistente e funzionante da 30 anni è costantemente monitorato dagli organi preposti senza mai rilevare niente di interessante.

“Un amministratore lungimirante e pragmatico - ha concluso Parodi - ha il compito di gestire le situazioni e non di esserne travolto. Per questo noi da subito abbiamo coinvolto i cittadini in questo percorso di conoscenza del progetto per condividere con loro dubbi e soluzioni. Questo territorio ha dato molto ad Enel/Terna ed è giunto il momento di invertire la rotta, infatti a fronte delle nuove costruzioni necessarie per l’impianto Sacoi metteremo sul piatto anche la richiesta di opere compensative per il bene dell’intera comunità. Opere che Terna dovrà finanziare e che decideremo insieme ai cittadini, ed immagino la ristrutturazione del palazzo della Loggia, la realizzazione di un campo di calcio in sintetico agli impianti sportivi, la pavimentazione a lastre di tutto il nostro borgo, un campo da tennis coperto, marciapiedi nuovi e tante altre cose che potranno fare la differenza e rendere il nostro comune sempre più efficiente e accogliente”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In pochi giorni raccolti quasi duemila euro grazie alla raccolta fondi avviati dagli amici del ragazzo dopo i traumi riportati nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità