Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PIOMBINO20°28°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità venerdì 21 gennaio 2022 ore 17:37

Rete Sai, una famiglia accolta a Campiglia

Iacopo Bernardini

Il vicesindaco Bernardini: "Un contributo che Campiglia ha voluto dare di fronte alla grave crisi umanitaria che sta attraversando l'Afghanistan"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il ministero dell’Interno con il decreto 1415 del 19.01.2022 ha accolto la domanda del Comune di Campiglia Marittima di entrare nel progetto Sai di cui è capofila il Comune di Rosignano, che vede l’ampliamento di 8 posti, di cui 4 vanno appunto a Campiglia, il primo della Val di Cornia ad aderire alla rete Sai estendendo così il territorio aperto all'accoglienza a famiglie con permesso di asilo finalizzata all’integrazione, già composto dai comuni di Cecina, Bibbona e Castagneto Carducci.

Il progetto è di accoglienza di persone che hanno diritto di asilo o che ne hanno fatto richiesta e rientra nei cosiddetti progetti Sai ordinari, che prevedono l’accoglienza di famiglie per le quali essendo venute meno le condizioni di poter continuare a vivere nei loro paesi di origine, possono vedere un futuro nei paesi che le accolgono.

A Campiglia a seguito dell’accettazione della domanda al Ministero arriverà una famiglia di quattro persone. Questa sarà sistemata in un alloggio privato indicativamente per un periodo dì 6/12 mesi, con regolare contratto d’affitto a prezzi di mercato pagato dal ministero, durante i quali si svolgeranno attività di inclusione sociale e linguistica per accompagnare la famiglia verso un progetto di vita autonomo lasciando, al termine del periodo, spazio per accogliere e favorire l’integrazione di una successiva famiglia. 

Giovedì 20 Gennaio è stato fatto un incontro di monitoraggio sul progetto e il sindaco di Rosignano Marittimo, così come gli altri sindaci, hanno sottolineato l’importanza dell’ingresso di Campiglia che è il Comune apripista nella Val di Cornia per il nuovo tipo di percorso d’integrazione previsto da ministero che, mentre in passato era dedicato a giovani uomini singoli, adesso è rivolto ai nuclei familiari. L’ente gestore del progetto è l’Arci che ha il compito di seguire i nuclei familiari non per l’assistenza temporanea, ma per l’effettiva integrazione sul territorio. 

Ora che il comune di Campiglia ha ottenuto il placet per l’adesione alla rete Sai di Rosignano è il momento di cercare un alloggio con caratteristiche adeguate a ospitare una famiglia di quattro persone e che ne faciliti l’integrazione: nel centro abitato dove anche senza la disponibilità di un’auto siano facilmente raggiungibili i servizi necessari. Non si ha una data precisa, ma si prevede che la prima famiglia possa arrivare tra circa un mese.

"Un piccolo contributo che il comune di Campiglia Marittima, coerentemente con la propria storia politica fatta di solidarietà e accoglienza, ha voluto dare di fronte alla grave crisi umanitaria che sta attraversando l'Afghanistan e che ci deve far riflettere sulla condizione in cui, in altre parti del mondo, si trovano costretti a vivere bambini, donne e uomini a causa della negazione e compressione quotidiana di quelli che da noi sono diritti e libertà fondamentali e che troppo spesso vengono dati per scontati", ha commentato il vicesindaco Iacopo Bernardini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Grazie a una convenzione tra Comune e condominio si risolve l’annoso problema di sicurezza e accessibilità in quel tratto di strada
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica