Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:15 METEO:PIOMBINO25°27°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità mercoledì 15 giugno 2022 ore 14:37

Per Giani no alla piattaforma off-shore nel golfo

Lo ha detto il presidente a margine del Consiglio regionale. Intanto le minoranze in Regione chiedono un no chiaro sul rigassificatore



FIRENZE — Per il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, nominato commissario dal Governo per il rigassificatore a Piombino, ha aggiunto un punto fermo alla sua posizione. 

"Non si deve più parlare di una nave di rigassificazione che entra nel porto di Piombino e dopo due anni è sostituita da una piattaforma offshore nel golfo di Follonica. Questa è una fase che per quanto mi riguarda non va bene. La Toscana ha già una piattaforma di rigassificazione a Livorno. - ha detto a margine del Consiglio regionale come riportato da Ansa - Ci facciamo carico degli interessi del Paese ad avere una minor dipendenza dal gas russo con la nave comprata dallo Stato italiano e posizionata nel porto di Piombino, ma da non rendere strutturale con una piattaforma offshore a 2-3 chilometri dal golfo di Follonica. Siamo pronti per assolvere alla nostra parte, ma di piattaforme offshore ne abbiamo già una in Toscana e quindi non c'è bisogno di una seconda".

Diverse le forze in Consiglio regionale che hanno espresso una chiara posizione contraria al rigassificatore nel porto di Piombino. Dal Movimento 5 Stelle, che nei giorni scorsi ha annunciato una mozione ad hoc (leggi qui l'articolo collegato), al consigliere della Lega Marco Landi che chiede chiarimenti in Consiglio.

“Basta silenzi e reticenze: il presidente della Regione Toscana e commissario per il rigassificatore a Piombino venga in aula per informare il Consiglio sullo stato di avanzamento di un progetto che porta con sé rischi per l’ambiente e il tessuto economico e sociale piombinese e rinunci all’incarico di commissario affidatogli dal governo pochi giorni fa”, ha detto Landi annunciando il deposito di una richiesta, sottoscritta da tutti i consiglieri regionali del centrodestra, di comunicazione urgente al Presidente della Giunta regionale Eugenio Giani relativa alla concreta possibilità che uno dei due nuovi rigassificatori sia collocato all’interno del porto di Piombino, anche alla luce della recente nomina di Giani a commissario per l’opera.

“Ricordo che due mesi fa presentai un’interrogazione urgente, a cui per due consigli consecutivi non ho ricevuto risposta, se non una candida ammissione del presidente Giani, che a fronte dell’assenza dell’assessore all’Ambiente Monni, è intervenuto dicendo ‘allo stato attuale non so niente’. Ecco – ha aggiunto il portavoce dell’opposizione - oggi che è commissario, oggi che le ipotesi sono diventate quasi certezze, oggi che i rischi per l’ambiente, per le imprese, in particolare il polo agro-ittico del golfo di Follonica, per l’intera comunità piombinese sono noti e concreti, la Giunta non può trincerarsi dietro il solito imbarazzato silenzio. Il presidente Bonaccini, commissario per il rigassificatore a Ravenna, è ampiamente intervenuto, ribadendo ad esempio che il suo sì è relativo a un impianto al largo, non in porto. Giani venga in aula e informi il Consiglio, e di conseguenza la cittadinanza, e respinga la nomina. Altrimenti si renderà complice di un’opera che potrebbe danneggiare l’ecosistema e colpire pesantemente un distretto economico che dà lavoro a circa 200 persone e garantisce il 60% della domanda interna di pescato”, ha concluso Landi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L’analisi al microscopio, effettuata dagli operatori del Settore Mare di Piombino, ha permesso di individuare la causa di questa anomala colorazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

RIGASSIFICATORE