QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 7° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 13 dicembre 2019

Lavoro sabato 20 aprile 2019 ore 22:00

Aferpi: Fim, Fiom e Uilm scrivono a Conte

Le organizzazioni sindacali hanno firmato una nota congiunta in cui fissano gli ultimi sviluppi legati alla questione Aferpi



PIOMBINO — Un incontro positivo, secondo le organizzazioni sindacali Fim, Fiom e  Uilm, quello avvenuto in Regione per la definizione dell'accordo di programma per la semplificazione delle procedure amministrative dell'investimento sulla tempra delle rotaie Aferpi (leggi qui sotto gli articoli correlati).

"Valutiamo l'incontro molto utile avendo registrato, oltre al produttivo scambio di informazioni, due risultati: la disponibilità delle istituzioni, in occasione della firma dell’accordo di programma, di impegnare l’azienda nella definizione di un verbale a latere che contenga oltre ai possibili impegni compensativi, riguardanti l'uso della discarica di prossimità piuttosto che la restituzione di porzioni di aree industriali non più essenziali all'attività dello stabilimento, anche un impegno a definire con le organizzazioni sindacali un protocollo di intesa sulle modalità di utilizzo dei lavoratori (Sicurezza e Condizioni Normative), partendo da quelli locali; l’altro quello della convocazione immediata di un tavolo per la discussione sui possibili strumenti attuabili per lavori di pubblica utilità per i lavoratori in ammortizzatore sociale o sostegni a reddito, tavolo già convocato in sede regionale per l'8 Maggio".

In questi giorni, inoltre, è arrivata la convocazione del Comitato esecutivo dell'accordo di programma previsto per l'area di crisi presso il Mise, coordinato da Rossi, che è stato fondamentale per fare anche l'accordo ambientale del 2018.

"Una convocazione che si attendeva da tempo, quanto mai utile in una fase di ripresa ancora non consolidata, in cui sarà necessario definire questione aperte come le bonifiche, le concessioni demaniali e non ultimi gli incentivi, legati titoli di efficienza energetica (TEE). - hanno detto - Tutti temi che ci aspettiamo siano oggetto di aggiornamento e/o confronto con le Rsu e Segreterie Fim-Fiom-Uilm in occasione del prossimo incontro già definito dal Vice capo di Gabinetto dottor Sorial il 19 Febbraio scorso". 

Intanto Fim, Fiom e Uilm hanno firmato una lettera aperta indirizzata al presidente del Consiglio riguardante la necessità di rinnovare in tempi strettissimi la figura di un Commissario per i lavori al porto di Piombino. "Una figura - ricordano - prevista dall’accordo di programma del 2013 scaduta da quasi un anno, (Giugno 2018) la cui procedura del Mise è già stata completata e siamo semplicemente in assenza del DPCM di Palazzo Chigi".



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità