comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:04 METEO:PIOMBINO13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità giovedì 08 ottobre 2020 ore 16:40

Amici di Vittorio, un anno a difesa dell'ambiente

Vittorio Fabbri

L'associazione compie un anno e con il presidente Roberto Fabbri abbiamo fatto un bilancio delle attività per il rispetto dell'ambiente



PIOMBINO — Il 5 Ottobre 2020 l'associazione Amici di Vittorio ha compiuto un anno dalla sua costituzione. L'associazione è nata attorno alla voglia di Vittorio Fabbri che quotidianamente si dà da fare per rendere il mondo più pulito cominciando dalla quotidianità. 

Molti in città hanno avuto il piacere di conoscere Vittorio incontrandolo intento a recuperare rifiuti abbandonati e gettati in ogni dove. La sua missione per l'ambiente è diventata un esempio per tanti che hanno così deciso di costituire un'associazione proprio con questa mission. 

"Pulire le spiagge, i luoghi comuni, dai rifiuti che incivilmente gettiamo senza rendersi conto del male che facciamo al nostro pianeta e a noi. - ci spiega il presidente dell'associazione Roberto Fabbri, papà di Vittorio - Il suo desiderio è quello di sensibilizzare il più possibile a prendersi cura dell'ambiente in cui viviamo anche con semplici accorgimenti come la differenziata o semplicemente riporre i rifiuti negli appositi contenitori". 

Il gruppo Amici di Vittorio ha da subito attirato l'attenzione di molte persone, appena nato il gruppo Facebook ha da subito raggiunto quota 2.831 amici. Costituita l'associazione, sono 300 i sostenitori tesserati. 

"Un ottimo risultato in poco tempo che ci ha spinto a continuare mettendo sul piatto vari progetti", ha aggiunto Roberto Fabbri. Ed effettivamente tanti sono stati i progetti per il bene e il rispetto dell'ambiente con il coinvolgimento di cittadini, associazioni, quartieri e amministrazioni: dalla pulizia delle spiagge e dei luoghi cittadini all'incontro con Piero Pelù alla Feniglia di Orbetello, dalla promozione alla differenziata e al recupero dei materiali, dal recupero di una barca diventata fioriera in un'aiuola a Salivoli alle librerie di recupero create con vecchi bancali per evitare che vecchi libri finissero in discarica, dai volantini contro l'abbandono delle bombole del gas al Mercariciclando, il mercatino del riciclo con la collaborazione del Quartiere Porta a Terra Desco ed il patrocinio del Comune di Piombino che tornerà in versione autunnale a Salivoli. Ma non solo ambiente, durante il lockdown Amici di Vittorio insieme alla associazione Avela ha distribuito pasti caldi dei ristoratori piombinese alle persone in difficoltà economica.

"La lista di ciò che abbiamo fatto in questo anno è lunga e molte idee sono in via di elaborazione per diventare nuovi progetti per il futuro. Un futuro migliore. - ha commentato Roberto Fabbri - Ringrazio in particolare i più vicini collaboratori con i quali ci definiamo 'famiglia allargata' per cui nel momento del bisigno troviamo la nostra unione. Grazie in particolare a Diego Gargiullo, Riccardo Filippeschi, Riccardo Banchi, Annalisa Fossi, Gianni De Grazia e a tutti gli altri che si sono fatti coinvolgere nella nostra missione ambiente di Vittorio che ogni giorno, senza chiedere nulla a nessuno, continua a mandare avanti, liberando dai rifiuti luoghi e spiagge a noi cari. E' stato un'anno di grandi soddisfazioni, senza troppo rumore, ma raggiungendo il cuore di molte persone. Un grande abbraccio a tutti".

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Politica