QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°26° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 21 ottobre 2018

Cultura sabato 02 giugno 2018 ore 13:48

Archivio delle acciaierie, storia da salvaguardare

Foto di repertorio

Tre chilometri di scaffalatura contenenti i documenti utili a ripercorrere la storia dello stabilimento siderurgico. Il progetto di recupero



PIOMBINO — A conclusione dell’Accordo triennale per la valorizzazione del patrimonio archivistico, la Soprintendenza Archivistica e bibliografica della Toscana e la Regione hanno organizzato giovedì 31 Maggio a Firenze una giornata di studi sul tema Memoria e Contemporaneità. Una, nessuna o centomila? a Firenze. L’evento è stato un’occasione per confrontarsi sui temi della memoria e dei rapporti fra memoria e contemporaneità e allo stesso tempo per condividere idee, risorse e progettualità per la valorizzazione e tutela del patrimonio archivistico e bibliografico.

Durante il convegno, infatti, sono stati allestiti spazi illustrativi su progetti di valorizzazione del patrimonio archivistico della Toscana a cura di enti, associazioni, università come la Scuola Normale Superiore di Pisa, il Gabinetto Vieusseux, il museo Magma e centro di documentazione Ivan Tognarini di Follonica, il teatro Metastasio di Prato, il Centro Pecci di Prato, il parco minerario dell’isola d’Elba e altri. Tra questi ha partecipato anche l’archivio storico del Comune di Piombino per presentare il progetto di recupero dell’archivio delle acciaierie

Il progetto, rispetto al quale l’archivio storico è impegnato da tempo, prevede il recupero dell'archivio documentale dello stabilimento siderurgico, di straordinario interesse storico per la città e per le altre realtà italiane e sovranazionali interessate alla storia della siderurgia, già notificato dalla Soprintendenza Archivistica alla fine degli anni ‘90.

L'archivio, conservato attualmente a Piombino in una palazzina all'interno del perimetro della fabbrica, contiene documentazione che va dal secondo dopoguerra fino agli anni '90 del Novecento consentendo la ricostruzione delle varie fasi attraversate dallo stabilimento siderurgico (llva, Italsider, Deltasider, Acciaierie e Ferriere, Lucchini ecc…) e della memoria storica di tutta la città e del territorio. Consta di circa 3 Km di scaffalatura piena di documenti.

Di particolare interesse la documentazione riguardante il personale: cartelle di operai licenziati e trasferiti dal 1952, documenti sull'attività sociale organizzata dalla fabbrica per i dipendenti, settimane bianche, colonie estive ecc. Per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro sono conservate denunce e rapporti di infortuni, registri di infermeria, inserti sulle malattie professionali e silicosi, cartelle relative alle cure termali. E poi ancora documenti relativi agli scioperi, punizioni, cause tra società e dipendenti per gli anni 50/70, provvedimenti disciplinari, accordi aziendali.

L’obiettivo immediato dell'amministrazione comunale di Piombino, in accordo con l’azienda, è quindi quello di mettere in sicurezza l’archivio il prima possibile trasferendolo in una sede più adeguata ai fini della sua corretta conservazione e valorizzazione, sulla base di un contratto di deposito tra azienda e Comune che deve essere ancora siglato. 

Recentemente il Comune ha firmato un contratto di comodato d’uso con la Sol per avere in disponibilità alcuni locali dello stabile ex Volpi, in viale Unità d’Italia, dove poter conservare il materiale documentario ed è in attesa dell’atto ufficiale di deposito dell’archivio da parte dell’azienda per poter procedere con i lavori di adeguamento dei locali Sol e con il successivo trasferimento del materiale (leggi qui sotto l'articolo correlato)

Potrebbe trattarsi della prima fase di un progetto più ampio per la realizzazione di un Centro di documentazione e di ricerca sulla storia della siderurgia a Piombino, un tema sempre caro a Ivan Tognarini, scomparso nel 2014, e al quale lo studioso ha dedicato molta parte delle sue ricerche.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità

Politica