QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°25° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità sabato 04 maggio 2019 ore 12:45

"Inaccettabile la festa del Pd alle ex Bernardini"

E' la Confcommercio locale a segnalare il disagio che arrecherebbe questa scelta alle attività del centro e ai turisti



PIOMBINO — La previsione della Festa dell'Unità al parcheggio ex fonderie Bernardini non convince per nulla la sezione locale di Confcommercio.

Avevamo già contestato negli anni scorsi la decisione di spostare questa manifestazione dal suo luogo originario, all’entrata di Piombino, al piazzale di alaggio di Marina. Le motivazioni di tale dissenso non cambiano con quest’ultima ubicazione, anzi, se possibile peggiorano la situazione. - si commenta in una nota - Rimane infatti sostanzialmente invariata l’inopportuna occupazione di un luogo di interesse turistico nel culmine della stagione estiva, e l'impatto di concorrenza che tale manifestazione rappresenta per le le attività che in centro lavorano nella ristorazione e nella somministrazione di alimenti e bevande nelle settimane economicamente più rilevanti. Nella scelta del parcheggio in cima a viale del Popolo - hanno aggiunto - si ottiene inoltre l’effetto di eliminare, in un'unica mossa, oltre cento parcheggi tra i più vicini al centro storico. Onestamente rimaniamo allibiti nel constatare la mancanza di percezione del danno che questa scelta avrà".

Sulla questione parcheggio, la Confcommercio da anni si è adoperata per sensibilizzare l’Amministrazione Comunale all’importanza di dotare il centro cittadino di una adeguata rete di parcheggi disponibili a tutti, ma soprattutto a chi, nelle serate estive e senza un servizio di bus navetta, dalle strutture turistiche della costa desideri visitare e cenare nel cuore del nostro centro. 

"E' impensabile proporre di far posteggiare un nostro ospite al parcheggio di via Salgari (lato stadio Magona) per visitare il centro. - hanno commentato - I due parcheggi, benché non distanti in linea d’aria, non sono affatto uguali, e chi ci crede proponga di spostare lì la festa. E’ assolutamente stupefacente che l’esigenza di attrarre, dall’esterno, turisti nel centro cittadino, sia condiviso a parole da tutti gli assessorati di competenza, ma poi venga, nella pratica, così allegramente disattesa. Crediamo che questa poca attenzione sia anche figlia del lungo periodo di mancanza di un assessore alle attività produttive che segua ed indirizzi decisioni delicate come la programmazione della stagione estiva in tutti i suoi aspetti, dagli eventi alle crociere. Tutto tace, e anche il nuovo assessore agli eventi, fortemente voluto dal sindaco, nessuno riesce a incontrarlo, nemmeno se esplicitamente richiesto. Ci auguriamo che abbia programmato tutta la stagione in solitudine, ma il concetto di concertazione, molto in voga specie in periodo elettorale, prevederebbe anche un qualche confronto con le associazioni di categoria. E’ vero, la stagione elettorale è alle porte, ma lo è anche la stagione estiva, e non è accettabile che tutte le attenzioni siano catalizzate sul futuro, mentre il presente viene del tutto dimenticato. Siamo anche sinceramente dispiaciuti - hanno concluso - del fatto che l’organizzatore di tale Festa non sia di un privato, di una società sportiva o di un altro ente, ma del partito finora maggiormente rappresentativo in questa realtà cittadina, che con le sue decisioni dovrebbe contribuire allo sviluppo economico di questo territorio, e che da tempo si dichiara a favore di una sviluppo diversificato che passi anche dal commercio e dal turismo. Si passi concretamente a sostenere chi si impegna in tali settori, lasciando i parcheggi liberi nel periodo più congestionato della stagione ed evitando di fargli concorrenza".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica