Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PIOMBINO14°15°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

RIGASSIFICATORE venerdì 01 luglio 2022 ore 19:00

Rigassificatore, in Consiglio si chiede lo stop

Durante il Consiglio illustrati tutti i dubbi sul rigassificatore nel porto di Piombino. Giani ribadisce il memorandum. La piazza grida più forte il no



PIOMBINO — Si è svolto il Consiglio monotematico dedicato alla questione dell'istallazione del rigassificatore nel porto di Piombino. Dentro, alle porte del municipio e lungo il centro cittadino si sono raccolte centinaia e centinaia di persone  da Piombino, Val di Cornia e l'Elba con cartelli e striscioni per ribadire la contrarietà alla nave rigassificatore nel porto.

All'iniziativa ha preso parte il presidente della Regione Toscana e commissario dell'opera Eugenio Giani che ha presentato il memorandum di 10 punti presentato al Governo. Compensazioni o ristori che come evidenziato dai capigruppo in consiglio comunale sono azioni che attendono da anni e già promesse. Giani ha poi aggiunto un nuovo tassello rispetto a questa vicenda: Snam, nella presentazione dell'istanza per la banchina del porto, ha fatto richiesta per 25 anni. A questo Giani ha detto chiaramente che dirà di no, in quanto decisamente diverso da quanto inizialmente presentato, e non firmerà nulla in assenza di garanzie sul fronte sicurezza. Dubbi sono pervenuti proprio su questo e sulla possibile assenza dei tempi necessari per sottoporre il progetto di Snam alla doppia via.

Il presidente Giani ha comunque ribadito l'interesse nazionale di questo progetto, ma come gli è stato risposto dal sindaco di Follonica Andrea Benini negli interventi successivi non può passare il messaggio che non si può dire no. 

Dalle fila del Consiglio si invita il Governo a preparare un piano alternativo a quello di Piombino. Tutte le forze consiliari di Piombino, di maggioranza e opposizione, hanno firmato e approvato l'ordine del giorno in cui si chiede di non procedere con il progetto del rigassificatore senza se e senza ma.

Tra gli interventi, oltre a quello dei sindaci dei Comuni della Val di Cornia e di Follonica e dei capigruppo in consiglio comunale, si sono succeduti quelli dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale, l’associazione Piscicoltori Italiani, Federpesca, il Consorzio Balneare Costa Est, la cooperativa La Chiusa e le organizzazioni sindacali. Preoccupano infatti le ripercussioni alle attività lavoratori che insistono nel porto e quelle dell'itticoltura (leggi qui l'articolo collegato).

Il Consorzio balneare Costa Est e La chiusa hanno infine evidenziato gli investimenti e le potenzialità dell’area che risulterebbero vanificati senza progetti di sviluppo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Consiglio Comunale Straordinario Rigassificatore
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
“L’ideazione è stata solo nostra. Analogia nel senso che per vaccini e rigassificatore non sia stato portato alcun rispetto per la vita delle persone“
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità