QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°18° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 23 maggio 2019

Politica domenica 17 febbraio 2019 ore 12:00

Elezioni 2019, Coppola: "Serve un'alleanza ampia"

Luigi Coppola

Dubbi sull'utilità di un'unica lista puramente civica. L'Udc intesse i contatti con le forze più affini all'area moderata e di centrodestra



PIOMBINO — L'Udc della Toscana si è riunito nei giorni scorsi a Prato in vista delle prossime elezioni amministrazioni in programma a maggio 2019. In aderenza con la linea politica nazionale, l'Udc Toscana ha confermato la sua collocazione nell'ambito del centrodestra sottolineando, come si legge in una nota, che "in questo schieramento sia necessario e urgente il contributo di un'area moderata-riformatrice, capace di contribuire ad un forte rinnovamento, oggi nei Comuni, domani alla Regione".

A livello locale, in linea generale, l'intenzione è quella di contribuire con proposte programmatiche e candidati aprendo un confronto con gli altri partiti che fanno parte del centrodestra. 

Anche a Piombino e in Val di Cornia in vista delle elezioni amministrazioni 2019 si vanno osservando le prime mosse. A parlare è Luigi Coppola, esponente locale dell'Udc, che ha esternato la volontà di "aprire un percorso per una concreta alternativa di governo".

"La crisi generale della politica è il sintomo principale che si avverte in questa imminente campagna elettorale, pertanto, servirà uno sforzo importante per far capire agli elettori quali saranno le proposte concretamente sostenibili. - ha spiegato Coppola in una nota - Purtroppo, la città sta attraversando una delle peggiori crisi degli ultimi cinquanta anni. Oltre alle difficoltà generali, vi sono quelle peculiari della nostra realtà, che non ha mai saputo o voluto costruire un percorso alternativo alla monocultura industriale, oramai ridotta allo stremo, e con un disagio sociale sempre più crescente. Non vi sono soluzioni a breve, e le pochissime risorse disponibili serviranno per l’ordinaria amministrazione, visti gli ingenti tagli agli enti locali che sono stati effettuati negli anni dai diversi esecutivi che si sono succeduti. Saranno fondamentali i legami politici regionali, nazionali ed europei, ai quali non potranno far ricorso le esperienze puramente civiche. Senza dimenticare la questione ambientale e dei rifiuti, in cui la confusione regna sovrana per evidenti lacune strategiche, gestionali e comunicative, che hanno prodotto un legittimo malcontento su più fronti". 

"Ritengo che ci debba essere un’alleanza ampia, anche civica, ma soprattutto politica, che si ponga come alternativa, presentando punti programmatici concretamente realizzabili. E' fondamentale la qualità delle risorse umane sotto il profilo delle capacità e della competenza per far fronte alle condizioni di totale difficoltà socioeconomica in cui verte il territorio. Alleanze serie ed omogenee con una filosofia di base comune, che non abbia come unico obbiettivo vincere le elezioni, ma porsi come garante di un progetto di governo alternativo, autorevole ed a lungo termine". 

Al momento sono in corso contatti fra le diverse componenti, soprattutto fra quelle tradizionalmente più affini dell'area moderata e di centrodestra per cercare un'intesa "con l'ambizione - ha confermato Coppola - di provare a vincere un possibile ballottaggio".

"Le eventuali corse in solitaria, già ampiamente annunciate, sono sorta di liste civetta strumentali a rafforzare la componente tradizionale di centrosinistra, che certamente farà il possibile per ricompattarsi dopo le accese polemiche all'interno ed all'esterno del Pd", ha concluso.

Per intraprendere percorsi virtuosi, sarà opportuno che vi sia massima chiarezza e trasparenza, ponendo come punto centrale il bene comune, e non interessi particolari di parte o personali.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Elezioni

Politica