QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 11 dicembre 2019

Cronaca martedì 12 novembre 2019 ore 11:56

Scatta l'arresto dopo l'ennesimo furto in auto

Ha forzato la portiera con una forbice da elettricista e rubato spicci e oggetti lasciati in auto. I carabinieri lo hanno fermato



SAN VINCENZO — E' finito in carcere dopo l'ennesimo furto nelle auto. I carabinieri del Comando di Piombino hanno tratto in arresto P.D., le sue iniziali, di 68 anni pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, disoccupato e di fatto senza fissa dimora, sorpreso con le mani nel sacco.

Nel corso dei servizi di vigilanza predisposti dal Comando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso del pomeriggio di domenica 10 novembre hanno incrociato l'uomo e, dato i precedenti. deciso di seguirlo.

Il 68enne è arrivato in via della principessa nel Comune di San Vincenzo dove, una volta adocchiata un'auto in sosta, ha iniziato a forzare la portiera. Da lontano la scena non è passata inosservata ai carabinieri che hanno deciso di avvicinarsi e intervenire bloccando l’uomo che nel frattempo era uscito dal veicolo. Nella sue tasche i militari sono stati trovati 6 euro in monetine, un paio di oggetti asportati dal veicolo e una forbice da elettricista, utilizzata per scardinare la serratura della portiera del vicolo.

P.D. è stato portato nella sede della Compagnia Carabinieri per la completa ricostruzione di quanto accaduto e per rintracciare anche il proprietario del veicolo al quale, successivamente, è stato restituito quanto rubato dall’uomo. 

Il 68enne è stato arrestato per il reato di furto aggravato su auto e, su disposizione del p.m. di turno Dott. Volpe, tradotto presso il carcere Le Sughere di Livorno. Nel pomeriggio dell’11 novembre si è celebrato il processo per direttissima presso il Tribunale di Livorno dove il giudice ha convalidato l’arresto e aggiornato la data del processo al prossimo 3 dicembre, disponendo nel frattempo la custodia cautelare in carcere per l’uomo. 



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Lavoro

Attualità