Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO18°29°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui viene trovato dal giornalista de «La Vita in diretta»

Cultura giovedì 21 luglio 2016 ore 15:49

L'artista Talani racconta il suo Marinaio

Il sindaco Alessandro Bandini e l'artista Giampaolo Talani

Nell'ambito del progetto Toscana Ovunque Bella, l'artista sanvincenzino racconta le origini oniriche della scultura bronzea simbolo della città



SAN VINCENZO — Quante volte abbiamo guardato il mare e lasciato andare i nostri pensieri affidandole alle sue onde. Questa volta, su invito dell'artista Giampaolo Talani, siamo invitati a farlo ai piedi del Marinaio, la scultura in bronzo di 7 metri che dal 2010 guarda il mare dal porto di San Vincenzo.

L'opera, annoverata come unico esempio scultorei di tale grandezza su un porto d'Europa, prende vita nella storia che l'artista ha dedicato al progetto regionale Toscana Ovunque Bella il sito internet realizzato con il supporto di Anci per chiamare a raccolta i Comuni e raccontarsi in modo nuovo.

Dal social al poetico, la storia di Talani dedicata a San Vincenzo e alla Val di Cornia ha emozionato tutti. "Ci ha fatto piacere - ha detto il sindaco di San Vincenzo Alessandro Bandini - sia perché Talani è un sanvincenzino sia perché così promuoviamo la nostra città al pari delle altre città toscane, magari più grandi o più famose".

La storia racconta la nascita onirica del Marinaio, il simbolo della città, e invita a visitare la città che lo ospita. "Tra le righe ho insistito nell'invitare a venire a San Vincenzo per vedere non solo il mare, ma una cosa che non ha nessuno", ha detto l'artista Talani invitando i turisti a far tappa a San Vincenzo per toccare il pesce del Marinaio che porta fortuna. 

Il Marinaio, intriso di rena e salsedine, diventato un simbolo del territorio, supera i confini grazie a questa storia che è possibile leggere, assieme a tutte le altre, sul sito di Toscana Ovunque Bella. Ma Giampaolo Talani va oltre e pensa a una targa che riporti la storia lungo la passeggiata del Marinaio e inviti i passanti a rispettare il percorso. Ora all'Amministrazione e ai sanvincenzini l'accoglienza e la condivisione del loro tesoro per non deludere i turisti.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Commissario tecnico federale di ju-jitsu e caporeparto alla Jsw, lascia la moglie e due figlie
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Lavoro