QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 14 novembre 2019

Lavoro sabato 21 ottobre 2017 ore 10:42

Per Aferpi si tira dritto fino al 31 ottobre

Sembrerebbe questa l'intenzione emersa dall'incontro che si è svolto a Roma tra l'ad Benikene e il ministro Calenda. Rebrab non molla



PIOMBINO — Mentre a Piombino montava la protesta con tanto di blocco del binario per le spedizioni interno allo stabilimento, a Roma si è consumato l'incontro tra l'amministratore delegato di Cevital Said Benikene e il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda. 

Da quanto si apprende l'intenzione è quella che Rebrab voglia tirare dritto fino al 31 Ottobre e solo allora fornire le risposte dando evidenza degli accordi in corso di definizione tra Cevital e un gruppo di investitori del settore interessato al rilancio della fabbrica piombinese.

Un incontro necessario, quello di venerdì al Ministero, soprattutto alla luce dei tanti dubbi emersi sul futuro delle acciaierie. Lo stesso Calenda aveva avanzato dei dubbi sull'attendibilità degli impegni di Cevital, assicurando che nessuna proroga sarebbe stata più concessa (leggi l'articolo consigliato qui sotto). A Piombino già da tempo di parla di inadempienza e inaffidabilità, per i sindacati Cevital ha le ore contate e già si pensa a cosa succederà dopo la fatidica data del 31 Ottobre (leggi l'articolo correlato).



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità