Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:12 METEO:PIOMBINO14°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Lavoro sabato 23 maggio 2020 ore 06:00

Usb preme per la partecipazione statale in Jsw

Bandiera Unione sindacale di base

"Siamo stati il primo sindacato che proponeva l'intervento statale. Ora tutti salgono sul carro sventolando la propria bandiera"



PIOMBINO — Rispetto alla possibilità inserita nel Decreto Rilancio di far intervenire la Cassa depositi e prestiti su richiesta delle aziende che sono in difficoltà economica con alto fatturato per portare liquidità finanziaria al fine di sviluppare progetti industriali ecosostenibili parla l'Unione sindacale di base a Piombino per lo stabilimento Jsw Steel Italy.

"Usb è stato il primo sindacato che proponeva un intervento statale nell'acciaieria piombinese, tutte le altre sigle sindacali ci accusavano di non capire la situazione e che non fosse possibile farlo al tal punto di snobbare anche i lavoratori. - hanno ricordato - Ora tutti salgono sul carro sventolando la propria bandiera dimenticandosi il passato".

"Lo strumento che è stato messo in campo dal Governo potrà sciogliere definitivamente i dubbi sul futuro degli investimenti di Jsw. - hanno commentato - Nel breve periodo vedremo se la volontà della multinazionale indiana è seria o no, gli investimenti promessi nel Giugno 2018 vanno mantenuti. Una partecipazione statale dentro il capitale privato è ora possibile, questo ulteriore strumento avrà la possibilità di chiarire i dubbi per la realizzazione del famoso piano industriale non ancora presentato, un piano che diceva di tornare a colare acciaio con forni elettrici, colate continue e treni di laminazione".

"Ricordiamo - hanno aggiunto - che alla fine di Gennaio e stato rinviato per gli ulteriori quattro mesi il piano industriale, ed ora siamo al mese di Maggio e Giugno è alle porte, data importante anche per la scadenza della sorveglianza nazionale del Commissario Straordinario. Se lo strumento della Cassa depositi e prestiti venisse utilizzato i lavoratori e il comprensorio piombinese avrebbe una maggiore sicurezza sul futuro, avremmo un garante in più, lo Stato".

E hanno concluso: "Vogliamo essere chiari, la partecipazione dello Stato non vuol dire che un'azienda non deve produrre e non restare nel mercato, ma vuol dire un maggior controllo economico, maggiore sicurezza dello stabilimento e anche non prendere in giro territori come hanno sempre fatto le multinazionali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si chiama “Il filo della Storia” ed è una pittura murale di 24 metri per 6 ed è stata realizzata dai ragazzi dell'Accademia di Belle Arti di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca