Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Politica giovedì 27 maggio 2021 ore 13:44

Rimateria, "si apre adesso una nuova missione"

Manfredi Potenti e Vittorio Ceccarelli (Foto tratta dal profilo Facebook di Vittorio Ceccarelli)

In un comunicato la Lega fa il punto della situazione dopo l'annunciato fallimento della società Rimateria che gestisce la discarica



"La promessa fatta alla città di Piombino durante la campagna elettorale per le amministrative del 2019 era stata quella di chiudere la discarica a favore dell'ambiente e della salute dei cittadini. L'obiettivo non comprendeva il fallimento della società Rimateria. Merito di questa amministrazione è stato di aver protratto la vita societaria e tutelato i lavoratori garantendo, nel 2020 e nel primo trimestre 2021, il puntuale margine di esercizio positivo. Poi, recentemente, la Regione Toscana ha dimostrato per Piombino una nuova e non comune attenzione per il rispetto delle norme ambientali, rigide prescrizioni, compiute solo in parte dall'azienda e che quindi l'hanno portata al fallimento", hanno scritto in un comunicato gli esponenti della Lega Manfredi Potenti e Vittorio Ceccarelli.
"In questi ultimi due anni, - hanno proseguito - con la responsabilità che ci contraddistingue, abbiamo fatto, assieme agli alleati di governo, scelte sofferte e dolorose come la variante urbanistica della Li53, nell'esclusivo interesse dei cittadini e dell'ambiente, tornati punto focale dell'azione di rilancio della nostra città. Ci preme oggi ringraziare il presidente di Rimateria Francesco Pellati che per tutta la durata del suo mandato si è trovato a dover fronteggiare non poche difficoltà nella gestione della società, rispondendo, anche penalmente, di colpe altrui, risalenti a fatti di cui alle gestioni dei governi societari a targa Pd. Nonostante tutto, - hanno aggiunto - con lo spirito di abnegazione che contraddistingue il nostro modo di lavorare, egli é riuscito a portare i conti in positivo raggiungendo inoltre un ottimo livello di gestione per quanto riguarda la captazione dei biogas e la raccolta di percolato, abbattendo di molto le maleodoranze. - e hanno concluso - Si apre adesso una nuova missione della politica ambientale che vedrà nuovi volti e nuove esperienze utili anche a garantire livelli di mantenimento occupazionale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diffuso un codice giallo attivo su tutta la Toscana. Possibili anche colpi di vento e grandinate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità