Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Attualità mercoledì 18 dicembre 2019 ore 09:37

Rimateria: proteste nei consigli, oggi il CdA

Consigli accesi quelli di San Vincenzo e Campiglia Marittima sul tema Rimateria. Oggi il CdA decisivo sul futuro della discarica



SAN VINCENZO — Discussi i Consigli comunali a San Vincenzo e Campiglia convocati rispettivamente d’urgenza e in seduta straordinaria con all’ordine del giorno “Procedimento di Via (Valutazione impatto ambientale) relativo al progetto da realizzarsi presso il polo industriale in località Ischia di Crociano, Comune di Piombino, inerente al provvedimento conclusivo rientrante nella delibera della Giunta Regionale Toscana (n.1414/2019) quale atto di indirizzo”. I sindaci Alessandro Bandini e Alberta Ticciati hanno più volte sottolineato di voler scongiurare il fallimento di Rimateria.

I consigli sono stati accesi. A San Vincenzo il gruppo di manifestanti entrati dentro la sala della Torre per assistere ai lavori sono stati cacciati su ordine del sindaco Alessandro Bandini. Il motivo? Durante l’intervento dell’assessora all’Ambiente Serena Malfatti Ugo Preziosi si è alzato in piedi per protestare contro la versione fornita dall’assessora sul tema discarica e rafforzare quanto esposto dal consigliere di San Vincenzo Futura. Il regolamento del Consiglio comunale non prevede concessione di parola agli ascoltatori per questo il sindaco ha chiesto ai vigili di accompagnarlo fuori; tutto il gruppo accorso da Piombino ha deciso di uscire insieme a lui al grido di “vergogna” e osservando che il sindaco ha colto il pretesto per cacciarli.

A Campiglia Marittima vietata la ripresa video da parte di un ascoltatore, anche questo secondo disposizione del regolamento. Sferzante l’intervento del consigliere del Gruppo 2019 Nicola Bertini che da mesi è al fianco del Comitato Salute Pubblica contro l’ampliamento della discarica.

L’ordine del giorno è stato approvato in tutte e due i consigli e approva l'indirizzo politico strategico di uniformarsi a quanto deliberato dalla Giunta Regione Toscana n. 1414 del 18-11-2019, in quanto si ritiene che la continuità di questo percorso puntualmente esplicitato da Regione Toscana, sia la condizione possibile e necessaria ad assicurare le bonifiche del territorio interessato a tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini.

La Regione Toscana nelle scorse settimane ha accolto il parere del Nurv sulla Valutazione di impatto ambientale della discarica Rimateria a Piombino, sottolineando che il sito dovrà servire ad accogliere i rifiuti delle bonifiche del Sin e gli scarti delle lavorazioni industriali. Intanto sulla discarica pende una diffida della Regione che ha bloccato tutti i conferimenti in attesa della messa a norma dell’impianto. Proprio su questo argomento nei giorni scorsi la società ha presentato un cronoprogramma di lavori.

Il Comitato Salute Pubblica non ci sta e continua la sua battaglia contro l’ampliamento della discarica proposto nell’ultima assemblea dei soci Asiu e bocciato in quella circostanza dai sindaci di Piombino e Suvereto. Oggi il CdA decisivo di Rimateria dove la liquidatrice Asiu dovrà prendere una posizione.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha fatto sapere la Regione Toscana nell'ambito dei finanziamenti stanziati per i porti toscani. L'inizio lavori previsto per il 2023
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Sport

Attualità