Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Libia, 130 migranti annegati. Il racconto dalla nave Ocean Viking: «Abbiamo navigato in un mare di cadaveri»

Attualità martedì 19 dicembre 2017 ore 20:41

"Un segnale positivo per il territorio"

Stefano Ferrini

E' la sensazione del vicesindaco Ferrini che ha commentato il doppio incontro sulle sorti delle ex centrali Seca ed Elettra



PIOMBINO — “Sono stati incontri positivi spero che le cose proseguano come preannunciato. Potrebbe essere un segnale positivo di ripresa per il tessuto produttivo del territorio", così il vicesindaco Stefano Ferrini ha commentato la sua partecipazione alle riunioni dedicate alle sorti delle due aziende Elettra e Seca.

Le due riunioni erano state convocate a Livorno a palazzo Granducale dal consigliere del presidente Rossi Gianfranco Simoncini; presenti all’incontro, oltre a Ferrini, i rappresentanti delle aziende, i sindacati di categoria e le Rsu aziendali.

Per quanto riguarda la questione della centrale a biomasse Seca di Montegemoli, che presenta forti difficoltà economico-finanziarie, l’azienda ha confermato la concretezza di una cessione a un nuovo soggetto, proprietario delle materie prime, gli oli vegetali necessari al funzionamento della centrale. "Il percorso è avviato, - ha specificato Ferrini - c’è la necessità di definire tutte le pratiche da qui a giugno e di definire l’accordo con i sindacati per garantire l’occupazione degli 11 lavoratori fino al momento della ripresa produttiva".

Nel caso della centrale Elettra, anche in questo caso è stata confermata la volontà forte di investire sulla centrale per rilanciarla e arrivare a produrre di nuovo energia nel 2019. "Una precondizione della nuova centrale, che in precedenza veniva alimentata con il gas prodotto dall’altoforno dell’azienda siderurgica, sarà l’utilizzo del gas metano. - ha approfondito il vicesindaco - Questo implicherà l’avvio di una procedura specifica con una Valutazione di impatto ambientale di competenza ministeriale. L’obiettivo è quello di concludere entro gennaio per poter partecipare al bando di Terna, gestore delle reti di trasmissione dell’energia, sostituendo gli impianti con le nuove tecnologie che verranno impiegate. I lavoratori dell’azienda potranno essere tutelati in questa fase di passaggio con l’utilizzo degli ammortizzatori sociali" (leggi qui sotto gli articoli collegati).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Attualità